FEDERAZIONE ITALIANA TIRO CON L’ARCO Coppa del Mondo – 2^ tappa

Antalya (Tur), 6-11 giugno 2017
FINALI ORO E BRONZO PER LE SQUADRE AZZURRE
Terminato il secondo giorno di gare alla 2^ tappa di Hyundai World Cup di Antalya. Gli azzurri dell’olimpico si giocheranno l’oro, le donne del compound il bronzo. Nell’individuale ancora in corsa otto italiani.

Il pomeriggio di Antalya regala due grandi soddisfazioni all’arco azzurro. Il terzetto dell’Olimpico, già titolare a Rio 2016, formato dagli avieri Mauro Nespoli, David Pasqualucci e Marco Galiazzo sfiderà in finale per l’oro domenica alle 11.15 il Kazakistan. Finale per il bronzo per le donne del compound: Irene Franchini, Viviana Spano e Marcella Tonioli sabato alle 10 scenderanno in campo per affrontare l’India.
Al mattino Marco Galiazzo, Mauro Nespoli, David Pasqualucci, Vanessa Landi, Lucilla Boari nel ricurvo, Sergio Pagni, Alberto Simonelli e Viviana Spano nel compound hanno passato il turno nelle sfide individuali di domani (si parte dai 16esimi e si arriva alle semifinali) e restano in corsa per le medaglie e per punti importanti in classifica generale in vista della finale di Roma del 2-3 settembre. 

I RISULTATI A SQUADRE – Impresa del terzetto dell’arco olimpico maschile che vola in finale per l’oro dove affronterà il Kazakhstan, alla sua seconda finale dopo quella della prima tappa a Shanghai dove ha sorpreso tutti battendo la Corea del Sud. I titolari di Rio 2016 Mauro Nespoli, David Pasqualucci e Marco Galiazzo sfideranno domenica alle 11.15 italiane Duzelbayev, Gankin, Saidiyev. Percorso netto per gli azzurri che superano una dietro l’altra la Georgia (Dolidze, Mestvirishvili, Pkhakadze) 5-3, gli Stati Uniti (Ellison, Requa, Webster) 6-2 e il Giappone (Furukawa, Kikuchi, Oniyama) 5-1. 

Soddisfatto del risultato degli azzurri il C.T. Wietse van Alten: “I ragazzi sono molto contenti della prestazione e lo sono anche io. Dopo la finale per l’oro ai Mondiali di Copenaghen 2015 non siamo più riusciti a giocarci un primo posto col trio maschile in eventi così importanti. A Rio non era andata bene e questo risultato ci appaga, perché venuto contro avversari di ottimo livello. Domani saremo impegnati nelle eliminatorie individuali e cercheremo di fare altrettanto bene, anche perché sono in palio punti pesanti per la classifica, soprattutto in vista della finale di coppa del mondo giocheremo a Roma il 2-3 settembre”.  

Le giovanissime ragazze dell’olimpico femminile Lucilla Boari, Vanessa Landi e Tatiana Andreoli vengono eliminate ai quarti di finale dopo la sconfitta 6-2 contro la Germania (Unruh, Kroppen e Richter).

Finale per il bronzo per le donne del compound Irene Franchini, Viviana Spano e Marcella Tonioli. Le azzurre battono 231-224 l’Ucraina (Borysenko, Diakova, Shkliar), 231-230 la Russia (Balzhanova, Savenkova, Vinogradova) e vengono fermate solamente dalla Colombia (Lopez, Usquiano, Valdez) in semifinale con il punteggio di 232-229. In finale sabato alle 10 si troveranno di fronte l’India (Dhayal, Mandhare, Vennam).
Termina ai quarti di finale la corsa del terzetto compound maschile: Sergio Pagni, Federico Pagnoni e Alberto Simonelli, dopo il successo 232-228 con la Germania (Hornung, Laube, Trachsel), vengono fermati dagli Stati Uniti (Anderson, Gellenthien, Wilde) 237-230.

LE ELIMINATORIE INDIVIDUALI
I RISULTATI DELL’ARCO OLIMPICO MASCHILE – Approda ai sedicesimi di finale Marco Galiazzo che batte 6-2 il kazako Sanzhar Mussayev, il suo prossimo avversario sarà il pericoloso spagnolo Miguel Garcia Alvarino. La qualifica di ieri aveva permesso il passaggio diretto ai sedicesimi per Mauro Nespoli e David Pasqualucci che questa mattina non sono scesi in campo. La loro corsa verso le medaglie inizierà rispettivamente contro il britannico Ashe Morgan e con l’arciere di Taipei Wei-Min Luo. 
Esce di scena al primo turno Massimiliano Mandia sconfitto dal malese Ikram Mihammad Joni 6-2.

I RISULTATI DELL’ARCO OLIMPICO FEMMINILE – I primi scontri diretti di oggi promuovo ai sedicesimi di finale Vanessa Landi e Lucilla Boari. La prima vince 6-0 contro la svizzera Iliana Deineko, la seconda ha la meglio sulla kazaka Luiza Saidiyeva 7-3. Sfortunato il primo match di Guendalina Sartori eliminata allo shoot off dall’ucraina Veronika Marchenko 6-5 (9-6). Fuori anche la giovanissima Tatiana Andreoli sconfitta 6-2 dalla spagnola Celia Castanos prossima avversari di Lucilla Boari. Per Vanessa Landi lo scontro dei sedicesimi sarà contro la bielorussa Hanna Marusava.

I RISULTATI DEL COMPOUND MASCHILE – Due passaggi ai sedicesimi di finale e due eliminazione, sono questi i risultati dei quattro compoundisti azzurri. Avanzano Sergio Pagni, vincente 146-147 su Sebastien Peineau (FRA) e atteso dal match con il transalpino Dominique Genet, e Alberto Simonelli che batte 146-141 il tedesco Marcus Laube e si troverà di fronte il turco Demir Elmaagacli, numero tre del tabellone dopo le qualifiche di ieri. 

Niente da fare per Michele Nencioni, sconfitto 147-141 dall’indiano Raju Chinna Srither, e per Federico Pagnoni, battuto dal sudafricano Seppie Cilliers 147-146.

I RISULTATI DEL COMPOUND FEMMINILE – Mattinata sfortunata per le compoundiste azzurre, solo Viviana Spano passa il turno e rimane in gara grazie al successo 145-143 contro la francese Laure De Matos. La sua prossima avversaria sarà una delle migliori interpreti della disciplina a livello mondiale: la belga Sarah Prieels.
Tutte eliminate le altre italiane: Anastasia Anastasio si piega 143-142 con Ting-Hsuan Lee (TPE), Irene Franchini ha la peggio nel match con l’ucraina Kseniya Shkliar 142-140 e Marcella Tonioli si arrende a Olena Borysenko (UKR) 141-138.

IL PROGRAMMA DI DOMANI – Domani si disputeranno le eliminatorie individuali di tutte le divisioni dai 1/16 fino alle semifinali. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi