FISCO: CONFCOMMERCIO, IN 20 ANNI TASSE LOCALI +248% A 103 MLD

CODACONS: MA SERVIZI EROGATI AI CITTADINI SONO DIMINUITI E PEGGIORATI. COLPA DI SPRECHI PUBBLICI E TAGLI INDISCRIMINATI

I dati diffusi oggi dalla Confcommercio confermano l’abnorme crescita delle tasse locali negli ultimi anni, che hanno contribuito non poco ad impoverire le famiglie e togliere risorse ai cittadini.

“A fronte di una tassazione in crescita del +248% in 20 anni, i servizi erogati dagli enti locali diminuiscono. In sostanza i cittadini pagano più tasse per ricevere meno servizi o servizi peggiori – denuncia il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – Questo avviene perché la pubblica amministrazione centrale, per far fronte ai propri immensi sprechi, ha tagliato i finanziamenti agli enti locali”.

“I Comuni sono stati così costretti negli anni ad aumentare progressivamente le tasse per non fallire, ma senza offrire in cambio alcuna prestazione aggiuntiva ai cittadini: le maggiori tasse locali pagate dai contribuenti negli ultimi 20 anni non sono servite a migliorare le condizioni di vita e i servizi resi, ma solo e unicamente a coprire gli immensi sprechi di risorse pubbliche della P.a.: una vergogna che non ha eguali in nessun paese europeo”, conclude il presidente del Codacons.

QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO?
CONDIVIDILO SUI SOCIAL, VIA MAIL E WHATSAPP

Devi essere autenticato per inviare un commento Login

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.