FISCO: FACEBOOK CONTABILIZZERÀ RICAVI DOVE LI REALIZZA

CODACONS: NON BASTA. FACEBOOK DEVE PRIMA PAGARE TASSE PER SERVIZI VENDUTI IN ITALIA NEGLI ULTIMI ANNI

Non soddisfa il Codacons l’annuncio odierno di Facebook sulla contabilizzazione dei ricavi nei Paesi in cui è presente un ufficio che fornisce supporto alle vendite nei confronti degli inserzionisti locali.

Se tale novità va bene per il futuro, non basta certo a sanare la situazione per il passato – spiega l’associazione dei consumatori – Secondo gli analisti Facebook avrebbe realizzato enormi ricavi in Italia negli ultimi anni, addirittura 224,6 milioni di euro nel 2015 solo per incassi pubblicitari e servizi venduti nel nostro paese, guadagni che tuttavia non sono stati soggetti ad alcuna tassazione, con evidenti danni per l’erario.

Per tale motivo l’annuncio fatto oggi da Facebook non può apparire sufficiente, perché c’è un enorme pregresso e una mole di soldi non pagati al fisco italiano, e riteniamo che la multinazionale debba pagare le tasse per i ricavi realizzati in Italia negli ultimi anni al pari delle altre imprese – conclude il Codacons.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi