Florence Queer Festival – 13° edizione

“Reel in the closet” di Stewart Maddux vince il premio per il miglior lungometraggio, menzione speciale della giuria a

“Je suis Annemarie Schwarzenbach” di Veronique Auboy

Per i corsi del concorso Videoqueer si aggiudica il premio “Golden” di Kai Stanicke

Proseguono gli appuntamenti Queer Book e Queer Art
E’ il documentario di Stewart Maddux, “Reel in the closet”, il vincitore del premio per il miglior lungometraggio assegnato dalla giuria nel’ambito della tredicesima edizione del Florence Queer festival, nell’ambito della 50 giorni di cinema a Firenze. La giuria, composta da Benedicte Prot (critica cinematografica), Roberto Mariella (CinemaGay.it) e Angelo Savelli (teatro di Rifredi), ha assegnato il premio a “Reel in the closet” con la motivazione: “Se la storia del mondo LGBT fosse raccontata solo dalle fonti ufficiali, quello che ne verrebbe fuori rischierebbe di essere solamente una cronaca, pur importante, di drammi, suicidi, emarginazioni, proteste, lotte e rivendicazioni. Invece questo film toglie “letteralmente” dall’armadio una straordinaria testimonianza diretta di questa storia, fatta dai suoi stessi protagonisti, attraverso i filmini di famiglia, i videotape di feste, vacanze e cerimonie provate, insomma registrazioni di vita comune di gente comunemente omossessuale, e lo fa con grande perizia tecnica e con la partecipazione emotiva di chi sa che la nostra memoria è la nostra storia e il nostro futuro”. La giuria ha anche assegnato una menzione speciale a “Je suis Annemarie Schwarzenbach” di Veronique Auboy “per la sua estrema eleganza formale e per essere riuscito a raccontare senza limitazioni, e quindi con grande integrità, le molte sfaccettature di un’importante figura della letteratura lesbica attraverso l’invenzione drammaturgica che fa riverberare queste caratteristiche, nella sensibilità di un gruppo di giovani d’oggi al di là delle differenze di genere”.

Per i corsi del concorso Videoqueer, promosso da Ireos in collaborazione con il Comune di Firenze, si è aggiudicato il premio “Golden” dI Kai Stanicke: un racconto sull’essere diversi e sul passaggio all’età adulta. 

Il Florence Queer Festival è organizzato dall’associazione Ireos – Centro Servizi Autogestiti per la Comunità Queer di Firenze, in collaborazione con Arcilesbica Firenze e Music Pool, con il contributo di Fondazione Sistema Toscana – Mediateca Regionale e il patrocinio del Comune di Firenze. Direzione artistica: Bruno Casini e Roberta Vannucci, organizzazione generale Silvia Minelli. Info 347 8553836 Ireos: 055 216907; Music Pool –Tel. 055 240397

www.florencequeerfestival.it



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi