FOLLIA, LA PROCURA INDAGA IL SINDACO DEI TERREMOTATI

Siamo alla follia, follia pura. Una cosa che a raccontarla non ci si crede. La Procura di Spoleto ha sequestrato il centro polifunzionale di Norcia costruito dall’architetto Stefano Boeri grazie a una sottoscrizione di La7 per dare un minimo sollievo alle popolazioni colpite dal terremoto. Il sindaco di Norcia, nonché candidato di Forza Italia alla Camera, Nicola Alemanno, è indagato per aver “violato la normativa edilizia” e con lui è indagato anche Boeri. La struttura è stata sottratta ai terremotati e posta sotto sequestro. I magistrati dicono che non ha carattere “temporaneo”.

Si resta senza parole. Una tragedia si è abbattuta sul centro Italia, centinaia di morti, migliaia di sfollati, decine di comuni rasi al suolo e ad alto rischio spopolamento. Il governo ha smantellato la Protezione civile e la catena di comando che in passato aveva dimostro di funzionare. All’emergenza si risponde con interventi emergenziali. Gli interventi sono intollerabilmente lenti e lacunosi. I sindaci sono stati così lasciati soli. Non si rassegnano, fanno quello che possono. E quello che fanno viene giudicato criminale dai magistrati, si presume con l’alibi dell’obbligatorietà dell’azione penale. Obbligatorietà che, come sappiamo, contempla ampi margini di discrezionalità. Volendo.

Non è la prima volta che accade, non sarà l’ultima. Finirà che tutti i sindaci migliori, quelli che non si sono rassegnati all’inerzia e si sono dati da fare per i loro concittadini e per i loro territori, verranno messi alla sbarra e dovranno discolparsi. Ma discolparsi di cosa?

Siamo alla follia, follia pura. E stavolta non ci si può girare dall’altra parte



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi