Furto di rame alla Favorita

PALERMO – “Se fosse stata necessaria una prova della esistenza di una organizzazione criminale strutturata dietro il mercato e il traffico del rame, crediamo non vi sia conferma migliore di quanto avvenuto stanotte alla Favorita. Il furto di oltre 4 chilometri di cavi in un colpo solo non può essere certo essere opera di qualche balordo, ma richiede una attenta pianificazione e una ben strutturata organizzazione. A fare le spese di questa mafia del rame è l’intera comunità i cui servizi subiscono danni gravissimi con costi elevati in termini economici e di sicurezza. Anche per questo chiediamo che il tema sia affrontato ai più alti livelli investigativi e della sicurezza pubblica”.

Lo dichiara il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando.

Antonella Di Maggio



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi