GIORNATA NAZIONALE DEGLI ALBERI

BISCONTI: MILANO IN QUATTRO ANNI E’ DIVENTATA PIU’ VERDE CON 50MILA NUOVI ALBERI

Primavera il “saldo positivo” arriverà a 60mila nuove piantumazioni. Prevista anche la riqualificazione di 32mila metri quadrati di prati urbani

Oggi, in occasione della “Giornata nazionale degli alberi”, è tempo di bilanci: Milano può contare su un saldo positivo pari a 50mila alberi in più rispetto a 4 anni orsono. Altri 10mila verranno piantati nella stagione agronomica appena iniziata.

“Milano è sempre più verde – dichiara l’Assessora al Verde Chiara Bisconti –. Oltre alle nuove piantumazioni  abbiamo realizzato 3 milioni di metri quadri di verde in più, 13 nuovi parchi di oltre 10mila metri quadri e 13 giardini condivisi. I cittadini che ‘adottano’ il verde pubblico sono sempre di più, le aree della città di cui i cittadini si prendono cura direttamente sono ormai più di 400. Abbiamo introdotto concetti nuovi nella cura del verde urbano, come le aiuole perenni e i prati fioriti a semina mista. Abbiamo un Museo Botanico che ogni anno aumenterà la sua offerta didattica. In questa giornata possiamo essere soddisfatti del lavoro svolto in questi anni e anche la stagione agronomica in corso va in questa direzione, ampliando ulteriormente le superfici dei prati fioriti”.

La stagione 2015-2016 vedrà infatti nascere 28mila metri quadrati di prati fioriti in più, distribuiti equamente in tutte le zone. Altri 16mila metri quadrati di aree verdi, in aree cani e scuole, verranno riqualificati.

Non solo quantità. Si è lavorato molto anche sulla qualità degli interventi.

Per garantire la massima sopravvivenza possibile alle nuove piante, in 20mila casi i tecnici comunali hanno effettuato modifiche ai piani originari di piantumazione in base a valutazioni riguardanti possibili patologie legate alla località prescelta (presenza di parassiti o batteri) o varie interferenze (piante adulte, sottoservizi, linee aeree ecc.).

Da sottolineare infine il Nuovo Regolamento del Verde che arriverà tra poco in Consiglio Comunale per l’approvazione definitiva. Diverse le novità e tra queste: l’obbligo di risarcimento immediato per danni causati agli alberi da qualsiasi cantiere; la tutela di tutti gli alberi monumentali anche se su suolo privato; le rigorose metodologie di intervento per le potature che vengono considerate come interventi da attuarsi solo in casi eccezionali e che potranno intervenire al massimo sul 20% della superficie foliare dell’albero; l’obbligo di utilizzo di piante autoctone per le nuove piantumazioni; l’obbligo di verifica della presenza di nidi di uccelli prima di qualsiasi intervento sugli alberi e la possibilità di intitolare un albero a un defunto.

foto: ronk54

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi