I pescatori puliranno il mare dalle plastiche

FIRENZE – Pescatori ed ora anche spazzini del mare. Un progetto sperimentale di sei mesi coinvolgerà tra Livorno e Grossetto i pescatori che tirano le reti a strascico in quel braccio di mare. L’obiettivo è portare a riva le plastiche che quotidiamente i pescatori tirano su assieme al pesce, per smaltirle o meglio riciclarle.

L’iniziativa sarà illustrata martedì 27 febbraio alle ore 13 nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze in piazza del Duomo 10, sede della presidenza della Regione. Il progetto nasce da un protocollo d’intesa che coinvolge la Regione Toscana, il Ministero dell’ambiente, l’Unicoop Firenze, Legambiente, l’Autorità portuale del Mar Tirreno settentrionale, Labromare che è la concessionaria per il porto di Livorno per la pulizia degli specchi acquei portuali, la Capitaneria di porto di Livorno, l’azienda di raccolta dei rifiuti Revet e la cooperativa di pescatori Cft.

Interverranno per la Regione l’assessore alla presidenza, per Unicoop Firenze la presidente Daniela Mori, Fausto Ferruzza per Legambiente Toscana, il presidente dell’autorità portuale di Livorno Stefano Corsini, Giorgio Castronuovo per la Capitaneria di porto e rappresentanti di Labromare e Cft.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi