Il 25 Settembre torna la Notte Europea dei Ricercatori

La 10° edizione sarà ricca di appuntamenti tutti dedicati alla Scienza e alla sua divulgazione

Diverse le città italiane coinvolte: Roma e Frascati, Trieste, Bologna, Milano, Ferrara, Bari, Cagliari, Pavia e Pisa

Venerdì 25 Settembre torna la Notte Europea dei Ricercatori, il grande evento promosso dall’Unione Europea, dedicato alla Scienza e alla sua divulgazione. La manifestazione quest’anno festeggia la sua decima edizione, un traguardo importante che oltre a confermare l’impegno degli organizzatori testimonia la partecipazione attiva dei cittadini e dei giovani agli eventi proposti.

L’evento si svolge ogni anno l’ultimo Venerdì di Settembre in tutta Europa, in particolare, in Italia il primo progetto classificato in Europa, DREAMS organizza circa 300 eventi distribuiti su tutto il territorio nazionale. Il progetto è pensato e realizzato dall’Associazione Frascati Scienza che può contare sul supporto dei più importanti istituti di ricerca e atenei italiani (ASI, CNR, ENEA, EGO VIRGO, ESA-ESRIN, INAF, INFN, INGV, con Sapienza Università di Roma, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e Università Roma Tre) e sul sostegno dell’Unione Europea. Il progetto coinvolge diverse città italiane, Roma e Frascati, Trieste, Bologna, Milano, Ferrara, Bari, Cagliari, Pavia e Pisa.

L’INFN è main partner della manifestazione con ben otto sedi interessate dall’iniziativa. Tra le centinaia di appuntamenti in calendario in tuta Italia, a Bari dalle 16 alle 24 sono previsti esperimenti interattivi per tutti i curiosi; a Bologna “Tutta la scienza minuto per minuto” con il giornalista e comico Patrizio Roversi, per rendere più “leggeri” temi come la fisica subnucleare, il cosmo, gli enigmi dello spazio, il supercalcolo e l’energia; a Cagliari una Open night ai Laboratori di Ricerca; a Milano Particelle nella Nebbia: come “vedere” la radiazione naturale dell’ambiente che ci circonda; a Ferrara Meet LHC, un’installazione interattiva, alla scoperta del più grande acceleratore di particelle costruito dall’uomo;

a Pavia sono previsti stand che propongono esperimenti di fisica applicata alla portata di tutti; a Pisa la medicina vista da un fisico. Laboratori e stand interattivi per tutti, per vedere da vicino le applicazioni in questo campo; stesso campo d’interesse a Trieste dove si parlerà di applicazioni della fisica in campo medico.

Partner d’eccezione inoltre è l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù che, oltre alle consuete visite didattiche dei laboratori di ricerca e l’incontro con i ricercatori dell’area metterà a disposizione i propri medici per avere informazioni e svolgere diversi test diagnostici gratuiti.

Di seguito i principali appuntamenti a Roma e a Frascati:

Presso la Sapienza Università di Roma, sarà inaugurata “La Scienza illumina”, una mostra sulla luce, con installazioni interattive con cui il visitatore può interagire per scoprire i fenomeni dell’ottica geometrica, dell’ottica fisica e della meccanica quantistica.

“Una pizza, al gusto Scienza!” Qual è il vero segreto che rende la pizza tanto speciale? Un chimico e un pizzaiolo s’incontrano per spiegarci perché la pizza è così buona e quali sono le proprietà chimiche dei principali alimenti che vengono utilizzati per produrla… Al termine degustazione in piazza della “pizza della scienza” specialità creata per La notte dei ricercatori.

Presso ESA-ESRIN Rosetta, la missione: a mostra dà la possibilità di ascoltare, direttamente dagli esperti di Rosetta, il racconto del sorprendente viaggio e delle scoperte della missione.

A Frascati “A qualcuno piace caldo…”, Conferenza spettacolo sul tema dei cambiamenti climatici. Lo spettacolo unisce il racconto del problema dei cambiamenti climatici a intermezzi comici, con la musica jazz ad unire e accompagnare la proiezione di immagini, video e animazioni. Con Stefano Caserini, Ingegnere ambientale e dottore di ricerca in Ingegneria sanitaria e Fabrizio Casalino, comico di Zelig.

Inoltre sempre a cura dell’INFN da segnalare le Visite guidate agli apparati sperimentali dei Laboratori Nazionali di Frascati e le presentazioni scientifiche sui neutrini e problemi aperti dell’universo.

Tra gli eventi che si terranno presso l’Università degli Studi di Roma Tre da segnalare Buonasera geologia! Storie di vulcani dove l’attrice Laura Mazzi narrerà i miti relativi alle eruzioni vulcaniche del passato di alcuni vulcani nel mondo e un vulcanologo ne svelerà il funzionamento.

Durante la notte europea dei ricercatori l’ASI ospiterà i due astronauti Maurizio Cheli ed Umberto Guidoni che parleranno della loro comune esperienza di volo con il giornalista Paolo D’Angelo e risponderanno alle domande del pubblico.

Presso l’Osservatorio Astronomico di Roma a Monte Porzio Catone non possono mancare osservazioni astronomiche con il telescopio fino a tarda notte.

Porte aperte anche ai laboratori INGV con laboratori e visite guidate per tutti.

In ARTOV (Area di Ricerca di Tor Vergata) nei laboratori del CNR e dell’INAF in via del Fosso del Cavaliere a Roma sarà possibile visitare il Padiglione della Scienza dove i visitatori verranno invitati ad attraversare tre percorsi dedicati ad Acqua, Terra e Spazio. Un incredibile viaggio dalle profondità del mare al fascino delle missioni spaziali, passando tra giochi, colori e sapori…

Presso il centro ENEA di Frascati la visita del Museo di informatica offrirà un’occasione per capire i fondamenti dell’Informatica e prendere visione delle enormi potenzialità del computer e di tutte le possibili applicazioni presenti e future.
In ENEA Casaccia (Via Anguillarese, 301 – Santa Maria di Galeria) si discuterà di come nutrire con intelligenza la popolazione mondiale sempre in continua crescita.

Infine al SAPERmercato, il mercato della scienza e della conoscenza che si trova in piazza del Mercato a Frascati da segnalare lo Studio della paleodieta e sostenibilità nelle popolazioni del passato dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata e La notte e le note del cervello in fuga, un rave teatral-scientifico a più voci in cui studenti, docenti, ricercatori e attori racconteranno i loro percorsi, un racconto in  chiave “swing” per contribuire al dibattito e ai cambiamenti nel nostro paese. Ospite dell’evento Piji, giovane musicista electro-swing che accompagnato dal suo Electroswing Quintet chiuderà la decima edizione della Notte Europea dei Ricercatori.

Il programma completo è visualizzabile su http://www.frascatiscienza.it/pagine/notte-europea-dei-ricercatori-2015/il-programma/

La Notte Europea dei Ricercatori è un progetto promosso dalla Commissione Europea, coordinato e realizzato da Frascati  Scienza in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio, Comune di Frascati, ASI, CNR, ENEA Frascati e Casaccia, EGO VIRGO, ESA-ESRIN, INAF Osservatorio Astronomico di Roma, INAF-Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali e INAF Bologna, INFN Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Ferrara, Frascati, Milano, Pavia, Pisa, Roma e Trieste, con Sapienza Università di Roma e il Dipartimento di Management, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e Università Roma Tre, Explora il Museo dei Bambini di Roma.

L’evento vede la partecipazione, in qualità di partner di Frascati Scienza, di INGV, Telethon, Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, G.Eco, Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA), Accatagliato, Associazione Arte e Scienza, Istituto Salesiano Villa Sora, Gruppo Astrofili Monti Lepini, Associazione Culturale Chi sarà di scena.
Altri partner: Museo Tuscolano delle Scuderie Aldobrandini, Native, Consorzio tutela denominazione Vini Frascati, STS Multiservizi, Sotacarbo, Eataly, Associazione Eta Carinae,  Associazione Tuscolana Amici di Frascati, L.U.D.I.S, Dipartimento Interateneo di Fisica “M.Merlin” dell’Università degli Studi di Bari, UNIBO, CINECA, ARPA, Liceo SABIN,  Università degli studi di Cagliari, Liceo Scientifico Pacinotti, Università degli Studi di Pisa, Ludoteca Scientifica di Pisa, Università degli studi di Ferrara, Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano, Dipartimenti di Fisica – Università degli studi di Pavia, Università degli studi di Pavia, Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica (CNAO), Istituto Universitario di Studi Superiori (IUSS), Università dei Studi di Trieste, VeneziePost, Comune di Trieste, Università di Sassari, Astronomitaly, CREA-CMA.

Con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, del MIUR, della Regione Lazio, di Roma Capitale, della Città Metropolitana di Roma Capitale, di Expo Milano 2015, del Comune di Monte Porzio Catone e del Parco Regionale dei Castelli Romani, Comune di Bologna, Comune di Pavia.

Funded by the European Commission’s Research and Innovation Framework Programme H2020 (2014-2020) by the Marie Skłodowska-Curie actions. Directorate-General for Education and Culture. European Commission under Grant Agreement No. 633230

Per maggiori informazioni: www.frascatiscienza.it

 

 



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi