Il Comune di Bergamo accelera sulla dematerializzazione e sulla digitalizzazione

In cinque anni le comunicazioni digitali verso il Comune passano da 273 a 14.713

Un video, prodotto in collaborazione con Aprica, chiude la Settimana europea per la riduzione dei rifiuti 2015
Un video, prodotto da Aprica e Comune di Bergamo, chiude la Settimana Europea per la Riduzione dei rifiuti 2015: un filmato di due minuti, pubblicato stamane sui profili social del Comune di Bergamo e che ripercorre l’impegno dell’amministrazione nella riduzione del consumo di carta.

Un’accelerazione avviata negli ultimi anni e che sta dando risultati tangibili, sia da un punto di vista del risparmio sia da quello della sostenibilità ambientale.

Negli ultimi  5 anni gli uffici comunali sono passati dal consumare le 15.020 risme di carta del 2010 alle 9785 del 2014, una riduzione del 28,6 percento. È di poche settimane fa la delibera che ha portato alla dismissione dei 360 fax in dotazione agli uffici comunali. Entro la fine del 2015 saranno solo 8 i fax rimasti, tutti computerizzati, consentendo zero consumi di toner e carta.

Salgono vertiginosamente le comunicazioni verso l’amministrazione comunale: dalle 273 del 2010 si passa alle 14.713 del 2014, un numero destinato sempre più a crescere, grazie anche allo snellimento e alla digitalizzazione della procedura di richiesta di occupazione di suolo pubblico deliberata due settimane fa dal Consiglio Comunale. 

Ma non basta: il Comune di Bergamo lancia un appello a tutti i cittadini, chiedendo a tutti coloro che hanno i mezzi digitali per farlo di avvalersi degli strumenti telematici attualmente a disposizione, comunicando con gli uffici comunali direttamente da casa. Una scelta che permette di risparmiare tempo, carta, benzina, migliorando l’ambiente in cui viviamo. 

Qui il video: https://youtu.be/7rg_SiyDwtk
Francesco Alleva

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi