Il Consiglio regionale commemora i caduti militari

Il 2 novembre, giornata in cui si ricordano i defunti, il vicepresidente del Consiglio regionale, Nino Boeti, parteciperà in rappresentanza dell’Assemblea legislativa piemontese alla cerimonia in ricordo di tutti i caduti militari morti in Italia e all’estero, nell’adempimento del loro dovere, che si svolgerà in piazza d’Armi, a Torino, davanti al monumento ai Martiri di Nassiriya. Sabato 4 novembre interverrà poi all’alzabandiera in piazza Castello, in occasione della Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze Armate. “La prima guerra mondiale fu un evento di proporzioni mai conosciute dall’umanità. Distrusse un’intera generazione. Otto milioni e mezzo di morti, tra questi 650mila italiani, 20 milioni di feriti gravi e mutilati, tra questi 1 milione di connazionali”, ha dichiarato Boeti. “Possiamo davvero dire che l’Italia allora è nata in trincea: in quei chilometri e chilometri di trincee scavate dal 1914 al 1918. Con la grande guerra il mondo non sarebbe più stato lo stesso. Quel conflitto ha rappresentato una rottura della Storia, esattamente come è stata la Resistenza”. Dopo aver celebrato l’Unità nazionale e le Forze Armate, domenica 5 novembre, alle 10, il vicepresidente rappresenterà il Consiglio regionale a Forno di Coazze, per ricordare i 98 partigiani caduti che riposano dal 1945 nel cimitero di guerra del Sacrario. Alla commemorazione prenderà parte anche la ministra della Difesa Roberta Pinotti.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi