IL GRANDE SCIPPO DELL’EUROPA ALL’AGRICOLTURA ITALIANA

A Fieragricola per la prima volta i tarocchi del Made in Italy  legalizzati dai nuovi accordi di libero scambio

Il grande scippo dell’Europa all’agricoltura italiana, con i tarocchi dei prodotti Made in Italy più famosi legalizzati dalla Ue nel 2018 con gli accordi di libero scambio, sarà mostrato per la prima volta  all’inaugurazione della Fieragricola di Verona nel Padiglione 9 (stand A16-B16) alle ore 9,00 dalla Coldiretti, alla presenza degli agricoltori giunti nel capoluogo scaligero per difendere il proprio lavoro dalle scelte scellerate assunte con i negoziati commerciali.

Dal patto di libero scambio con il Canada all’accordo con il Giappone, fino alle trattative in corso con i paesi del Mercosur di cui fanno parte Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay, il settore agroalimentare italiano viene trattato dall’Unione Europea come merce di scambio senza alcuna considerazione del pesante impatto che ciò comporta sul piano economico, occupazionale e ambientale. Una minaccia concreta che sarà mostrata al salone della Coldiretti con esempi pratici dei prodotti tarocchi che sostituiranno quelli italiani sulle tavole di tutto il mondo.

Per l’occasione sarà diffusa la prima analisi Coldiretti su “La scure degli accordi Ue sull’agricoltura italiana”, con l’impatto sul settore agroalimentare del via libera alle importazioni a dazio zero, ma anche della rinuncia a tutelare le principali tipicità del Made in Italy a tavola.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi