IL GRUPPO ATLETICO COIN E’ TRICOLORE CON ELISA MOLINAROLO

L’astista ha vinto a Trieste il suo primo titolo italiano assoluto saltando 4.25: “Un sogno che si realizza, ora l’azzurro”. Sesta la Meneghini nei 1500, ottava la Bertuzzi nel triplo a completare un weekend trionfale. L’altista Rebecca Pavan convocata per il Festival Olimpico della Gioventù Europea   

Mestre (Venezia) – Un tricolore conquistato nel cielo di Trieste. Elisa Molinarolo è la nuova campionessa italiana di salto con l’asta. La ventitreenne ex ginnasta (è stata anche tricolore junior nel volteggio), tesserata per il Gruppo Atletico Coin,  ha vinto il titolo ieri, allo stadio Grezar di Trieste, nella terza e ultima giornata dei campionati italiani assoluti.

L’atleta allenata dal tecnico padovano Marco Chiarello ha superato la misura di 4.25, aggiungendo cinque centimetri al primato personale stabilito il 16 giugno a Conegliano. Elisa aveva concluso il 2016 con un record di 4.05.  Poi, migliorandosi di 5 centimetri alla volta sin dalla stagione invernale, è entrata in una nuova dimensione.

“E’ un sogno che si realizza – spiega Elisa -. Sono partita con la quarta misura di presentazione, non ero assolutamente la favorita, ma sapevo di valere di più. Negli ultimi tempi, con Marco, abbiamo lavorato in questa direzione e a Trieste abbiamo raccolto i frutti del nostro impegno. Ho smesso con la ginnastica perché ero diventata troppo alta. Poi ho praticato anche il basket acrobatico e sono stata allenatrice di pattinaggio su ghiaccio. E’ stata una gara molto dura, che si è aggiunta alla lunga qualificazione del giorno prima. Ora, dopo due maglie giovanili, mi piacerebbe arrivare alla Nazionale assoluta. Cambiano le ambizioni, ma continuerò ad allenarmi con impegno, rimanendo con i piedi ben piantati a terra”.  

La Molinarolo ha superato 3.70 al primo tentativo. Poi è salita a 3.90, valicando l’asticella al 2° tentativo. Quindi ha superato alla prima prova i 4 metri e alla seconda le misure successive, a 4.10 e 4.20. Decisivo il salto riuscito, alla terza prova, a 4.25. Le avversarie non sono riuscite a fare altrettanto e il sogno tricolore di Elisa è diventato realtà.        

A Trieste il Gruppo Atletico Coin ha festeggiato anche il risultato di Natascia Meneghini, sesta nei 1500 in 4’25″94, suo secondo tempo di sempre dopo il primato personale risalente al 2015. In precedenza, Natascia era pure giunta undicesima negli 800 in 2’10″47. Applausi inoltre per la junior Chiara Bertuzzi, ottava nel triplo con un 12.57 invalidato ai fini statistici da un vento lievemente fuori norma (poi anche un 12.42 con brezza regolare). Bella esperienza, infine, per la junior Elena Bisotto, quindicesima nell’asta con 3.70. 

A proposito di appuntamenti ad alto livello, uno attende ora Rebecca Pavan. La giovane saltatrice in alto, bronzo ai recenti Tricolori allieve di Rieti, è stata infatti convocata dal Direttore Tecnico allo sviluppo e del settore giovanile, Stefano Baldini, per il Festival Olimpico della Gioventù Europea (EYOF) che si terrà a Gyor, in Ungheria, dal 23 al 29 luglio. Con Rebecca, altri 23 atleti, nati negli anni 2001 e 2002, pronti ad andare in cerca di gloria sul palcoscenico continentale. La grande stagione del Gruppo Atletico Coin, prosegue.    



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi