Impresa sociale 4.0: servono nuove forme di accompagnamento per affrontare i cambiamenti tecnologici

In occasione del convegno Impresa sociale 4.0 – Tra identità e cambiamento, l’associazione ISNET ha presentato i risultati dell’Osservatorio sull’Impresa sociale in Italia, giunto alla XII edizione. Quest’anno l’indagine, rivolta ad un campione di 500 cooperative, contiene un focus inedito sulle nuove tecnologie realizzato in partnership con Banca Etica. Ecco una sintesi dei principali contenuti.

Le prospettive di crescita e gli investimenti in innovazione

Il campione delle imprese intervistate, rappresentativo del panorama nazionale, è stato interrogato sui temi attinenti il mercato, l’andamento economico, il sentiment occupazionale e i livelli di innovazione presenti nel mondo sociale. Il campione era composto per il 60% da cooperative di tipo A, per il 31% di tipo B, per il 5,5% da cooperative miste e per il 3,5% da consorzi; le imprese sono localizzate nel 38,5% dei casi al Sud, nel 25% al Centro e nel 37,5% al Nord. Dall’indagine risulta che il 40% delle imprese sociali registra un andamento in crescita e mostra un atteggiamento fiducioso: il 31% prevede futuri incrementi di personale e sono in crescita gli investimenti in innovazione. Il 52,2% delle cooperative ha dichiarato infatti di aver sviluppato nuovi prodotti e servizi mentre il 32,3% ha identificato nuove aree geografiche d’azione.

L’atteggiamento verso i cambiamenti tecnologici

Rispetto al tema dei cambiamenti che si rendono necessari in vista della c.d. quarta rivoluzione industriale, sono stati indagati 10 aspetti relativi alla robotica avanzata, ai nuovi materiali, alla sensoristica, all’intelligenza artificiale, alla stampa 3D, al blockchain e alla moneta virtuale, ai veicoli che si guidano da soli, alla genetica e al bioprinting, all’economia circolare, alla digitalizzazione dei processi. E’ risultato che il 37% gli intervistati ha scarsa consapevolezza delle potenzialità delle nuove tecnologie e che i valori di conoscenza e di impatto positivo di queste tematiche aumentano nel caso di organizzazioni con maggior propensione all’innovazione o per i settori di attività con ricadute elevate (come l’assistenza sociale per la robotica).

L’importanza dell’accompagnamento

L’Osservatorio Isnet, grazie all’annuale lavoro di ricognizione delle dinamiche in atto nel mondo dell’Impresa sociale, offre un prezioso aggiornamento sulle direzioni di sviluppo intraprese dalle cooperative. L’attenzione posta all’impatto delle nuove tecnologie, che fornisce i primi dati sul tema del territorio nazionale, evidenzia l’importanza di accompagnare le imprese sociali, posto che i principali ostacoli all’accesso delle nuove opportunità riguardano una scarsa risposta del mercato (43,6% dei casi) e le resistenze interne al cambiamento (34 dei casi). Dall’indagine emerge inoltre che, agendo sulla capacità di adozione di strumenti digitali, è possibile imprimere un dinamismo maggiore alle imprese sociali e, grazie all’avvio di progettualità e percorsi condivisi tra le imprese, favorire lo sviluppo dell’economia sociale in Italia.    di Eleonora Maglia



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi