In Commissione Territorio confronto sul servizio ferroviario regionale

In Commissione Territorio confronto sul servizio ferroviario regionale con l’Assessore alle Infrastrutture e Trasporti Alessandro Sorte

Affrontate in particolare le problematicità di alcune linee lecchesi e bergamasche: entro fine anno in funzione 7 nuovi treni di cui 5 nel Pavese

Milano – La situazione delle ferrovie lombarde è stata  al centro dei lavori della Commissione Territorio presieduta da Alessandro Sala (Lista Maroni), dove è intervenuto l’Assessore alle Infrastrutture e Trasporti Alessandro Sorte. Rispondendo a una interrogazione del Consigliere Agostino Alloni (PD) , l’Assessore regionale ha confermato che nel mese di luglio si è registrato il numero più alto di corse soppresse e di ritardi che hanno portato Regione Lombardia ad applicare a Trenord le penali e le trattenute previste da contratto. Nei mesi di settembre e ottobre invece le performance del servizio di Trenord si sono rivelate pienamente soddisfacenti nonostante la concomitanza con la straordinaria affluenza di viaggiatori per Expo Milano 2015. Dal 1 novembre è ripartito il programma di ricollocamento della flotta di Trenord lungo le principali direttrici regionali, mentre entro fine anno entreranno in funzione sulla rete ferroviaria regionale 7 nuovi treni: 2 TSR di 680 posti a sedere ciascuno sulle linee suburbane e 5 GTW diesel da 243 posti ciascuno per le linee non elettrificate del territorio pavese.
Sollecitato da una interrogazione di Raffaele Straniero (PD), l’Assessore Sorte ha quindi evidenziato come nell’ambito del progetto di raddoppio della linea Milano-Lecco realizzato da RFI, fosse effettivamente previsto un Posto di Comunicazione tra i binari nella stazione di Olgiate-Calco-Brivio, ma successivamente non è stato poi realizzato per la mancanza delle risorse economiche necessarie. Al momento non risulta alcuna previsione di realizzazione del Posto di Collegamento, ma l’Assessore ha sottolineato che Regione Lombardia solleciterà nuovamente RFI in tal senso.
Infine Alessandro Sorte ha rassicurato Roberto Anelli (Lega Nord) sul fatto che il Tavolo Tecnico istituito presso Regione Lombardia sulla progettazione dello sviluppo del Servizio Ferroviario sul Nodo Bergamasco ha già preso in carico la richiesta sollevata da Anelli di ubicare a Terno e non a Ponte San Pietro  il capolinea del servizio ferroviario metropolitano Ponte San Pietro–Montello, che consentirebbe tra l’altro di decongestionare la strada provinciale verso Bergamo e godrebbe di ampia disponibilità di parcheggio per le auto.
In Commissione si è quindi tenuta una audizione con i rappresentanti di Legambiente Lombardia in merito alle proposte di azionariato collettivo dei pendolari in Ferrovie Nord Milano, mentre il Consigliere regionale Fabio Rolfi (Lega Nord) ha sollecitato l’Assessore Alessandro Sorte sulla necessità di avere quanto prima gli elementi necessari, anche dal Governo, nazionale per fare chiarezza sul futuro dell’aeroporto di Montichiari.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi