IN CORSO IL TAGLIO DELL’ERBA IN CITTÀ. UNIA: “NESSUN RITARDO, RISORSE SUFFICIENTI”

Ha preso avvio il taglio dell’erba in città. A partire dal 15 aprile in tutte le Circoscrizioni le ditte aggiudicatarie hanno avviato le operazioni di sfalcio in giardini, aree gioco, spartitraffico e piccoli spazi verdi, mentre i lavori sulle aree di competenza del Servizio Verde pubblico centrale – in parchi, alberate, piazze e aiuole storiche – sono cominciati il 23 aprile.

Ma non tutte le aree sono gestite con le tesse modalità. I giardinieri comunali stanno operando autonomamente sulle aree di loro competenza: giardini storici e aiuole del centro (piazza Castello, Piazza Solferino, giardino Lamarmora, giardino Sambuy, piazza Carlo Alberto, area verde G. Ferraris/Cernaia, piazza XVIII Dicembre, piazza Carlina), parco Rignon, parco della Tesoriera. I pastori con le greggi sono già intervenuti in aree del Parco della Colletta, al Parco della Confluenza e, a Sud, al Parco Piemonte. Seguiranno l’Arrivore e il Parco del Meisino. Una mandria di mucche è invece all’opera nella zona del Cimitero Parco. Inoltre, in alcune aree dei grandi parchi estensivi l’erba viene lasciata crescere più alta volutamente, per farne fienagione.

“I lavori sono quindi iniziati senza ritardi e senza complicazioni di alcun genere, grazie a una attenta programmazione e a una adeguata assegnazione di risorse”, spiega l’assessore all’Ambiente e al Verde pubblico, Alberto Unia.

Quest’anno, infatti, i fondi alle Circoscrizioni sono garantiti da un’apposita voce di bilancio, mentre quelli per le attività gestite centralmente si conterà ancora su oneri di urbanizzazione, ma sulla base di fonti certe di finanziamento. Se nell’estate non si verificheranno condizioni del tempo particolarmente favorevoli alla crescita dell’erba, che rivestano caratteristiche di eccezionalità, i fondi erogati dovrebbe ro garantire una adeguata copertura.

Nonostante i lavori proseguano in tutta la città, qualche ritardo è stato provocato dalla pioggia, che ha rallentato l’attività delle imprese causando problemi organizzativi. Il primo taglio completo su tutta la città comporta un arco di tempo di 45 giorni, fino almeno a fine maggio.

Le informazioni, Circoscrizione per Circoscrizione, sulle aree in cui imprese e giardinieri stanno lavorando e lavoreranno nelle prossime settimane, vengono pubblicate man mano che sono disponibili nella sezione “Agenda Verde” del sito della Città di Torino.

“Monitoreremo la situazione giorno per giorno – conclude l’assessore Unia – per scongiurare ritardi o altri problemi al regolare flusso delle operazioni in città. La cura del verde è un elemento di decoro essenziale che ha un forte impatto sulla qualità della vita dei cittadini; per la nostra Amministrazione questo è un capitolo di primaria importanza, perché siamo convinti che il benessere di una città passi anche attraverso la qualità dello spazio pubblico”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi