IN PUGLIA E AL SUD IL 75% DELLE PENSIONI SOTTO I MILLE EURO

PENSIONI, DICHIARAZIONE GIANNI FORTE SEGRETARIO GENERALE SPI CGIL PUGLIA:
“IN PUGLIA E AL SUD IL 75% DELLE PENSIONI SOTTO I MILLE EURO. LIVELLO QUALITATIVO SANITÀ BASSO: A REGIONE PUGLIA INSISTIAMO COL PORRE QUESTA EMERGENZA. ALTRIMENTI RIPRENDEREMO MOBILITAZIONE”

“Dopo molti anni, grazie al sindacato, siamo riusciti a ottenere risultati tangibili per i pensionati. L’aumento della quattordicesima e l’estensione della soglia a mille euro, in Puglia e nel Mezzogiorno, ha un significato maggiore perché il 75% delle pensioni sono inferiori ai mille euro. Sulla sanità il governo si è impegnato a non ridurre il fondo nazionale ma al Sud i problemi rimangono! Il livello qualitativo della sanità al Sud è di sicuro piu basso e non si può attendere un anno per ottenere una prestazione. Alla Regione Puglia insistiamo col porre questa emergenza. Rivendichiamo un abbassamento dei tempi d’attesa con soluzioni organizzative possibili. Se non otterremo risultati continueremo la mobilitazione dopo l’iniziativa che abbiamo tenuto a luglio!”

Così Gianni Forte, Segretario generale del Sindacato Pensionati Cgil Puglia, in questo momento a Bartella all’Assemblea della Lega SPI su pensioni, sanità e  verbale di intesa siglato al tavolo con il governo.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi