Incontro Piaggio Aerospace

Savona – Nella mattinata di ieri si e’ svolto l’incontro tra Fim Fiom Uilm di Savona e Genova, le rappresentanze sindacali unitarie dei due stabilimenti liguri presso Confindustria Savona e la Dirigenza della Piaggio con la presenza dell’AD ing. Carlo Logli.

Le questioni che le Organizzazioni Sindacali hanno posto sono essenzialmente tre:

– situazione economico finanziaria della Società

– le azioni che l’impresa vorrà mettere in campo per efficientare la filiera produttiva delle varie attività nello stabilimento di Villanova

– integrativo aziendale

L’AD ci ha presentato la situazione economica, comunicandoci il pareggio di bilancio nel corso del 2016, anno in cui dovrebbero stabilizzarsi le situazioni legate al trasferimento da Genova a Villanova e alle produzioni affidate a LAERH.  La strategia di diversificare le linee di prodotto anche verso il settore della difesa con i velivoli P1HH e MPA dara’ a Piaggio molto margine nei prossimi anni, senza tralasciare il settore civile con il velivolo P180EVO che rimane strategico per Piaggio come il settore dei motori che ad oggi porta una parte importantissima di fatturato.

Nel 2014 il fatturato sarà di circa 170 milioni di euro e le perdite sfioreranno i 60 milioni di euro. La proprietà che da qualche settimana e’ completamente in mano a Mubadala in questa fase ha ulteriormente messo mano al portafoglio con circa 108 milioni di euro per stabilizzare la situazione economica garantendo comunque lo stesso patrimonio netto dello scorso anno. Inoltre ci hanno comunicato che l’accordo con le banche per saldare il debito di circa 190 milioni di euro darà luogo al rimborso del debito a partire dal 2017. Il budget sui dati economici del 2016 sarà approvato nel corso del mese di novembre, ma dovrà prevedere il pareggio di bilancio.

Sulle questioni dell’integrativo aziendale sarà calendarizzato un incontro specifico nel mese di ottobre, inoltre l’azienda ci ha consegnato la lettera di garanzia dell’ultrattivita’ degli accordi esistenti in Piaggio fino al 31-12-2015 scongiurando la disdetta a partire dal 01 ottobre.

Come Fiom Savona  non siamo ancora soddisfatti visto che vi sono ancora numerosi temi da risolvere, soprattutto sulle questioni che riguardano la ricollocazione nello stabilimento di Villanova delle eccedenze ancora presenti in azienda e la gestione della cassa integrazione.

Su queste tematiche abbiamo sollecitato l’impresa e abbiamo concordato un ulteriore incontro per la giornata di domani tra rsu di Villanova e ufficio personale.

Nella giornata di lunedì 5 ottobre faremo le assemblee nello stabilimento di Villanova per dare le informazioni a tutti i lavoratori, compresi quelli che attualmente sono in cassa integrazione.

Andrea Pasa Fiom cgil  Savona



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi