Indennità di maternità, spetta anche oltre 60 giorni di assenza

La Corte Costituzionale con la sentenza n. 158/2018 ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 24, comma 3 del Dlgs 151/2001 affermando che l’indennità di maternità può essere fruita anche dalla madre che sia stata assente dal lavoro per oltre 60 giorni per assistere il familiare disabile. Secondo i giudici di legittimità, infatti, il congedo straordinario non pregiudica l’indennità di maternità. In particolare, nel calcolo dei 60 giorni, tra l’inizio della maternità e la fine del rapporto di lavoro, periodo che assicura il diritto all’indennità, non si deve tenere conto – al pari di quanto avviene nei casi di malattia e gli infortuni – dei giorni di congedo straordinario di cui la lavoratrice gestante abbia fruito per l’assistenza al coniuge convivente o a un figlio, portatori di handicap in situazione di gravità.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi