ISTAT: DA BONUS 80 EURO E 14ESIMA PIÙ EQUITÀ REDDITI

CRITICO IL CODACONS: DA BONUS 80 EURO NESSUN EFFETTO SU CONSUMI E POVERTA’ NON E’ AFFATTO DIMINUITA. AUMENTATE DISUGUAGLIANZE DA REDDITI

Critico il Codacons in merito all’analisi dell’Istat secondo cui le principali politiche redistributive del periodo 2014-2016, a partire dal bonus di 80 euro, avrebbero garantito più equità nei redditi e minor rischio povertà.

“Non ci risulta affatto né una maggiore equità sul fronte dei redditi, né una diminuzione della povertà in Italia – afferma il presidente Carlo Rienzi – Al contrario tutti gli istituti economici, Istat compreso, nell’ultimo periodo hanno certificato esattamente dati opposti, con un livello di povertà a livelli record e un incremento delle disparità sociali. Solo lo scorso marzo il Rapporto annuale Istat 2017 lanciava l’allarme disuguaglianze, attribuendolo proprio ai redditi che pesano per il 64% sulle enormi differenze sociali. Anche il bonus da 80 euro, introdotto al Governo per rilanciare i consumi, si è rivelato un flop – prosegue Rienzi – basti pensare che nel 2016 le vendite hanno registrato un misero +0,1%. Per non parlare della povertà: lo stesso Istat ci dice nel 2016 l’11,9% delle famiglie italiane si è trovata nelle condizioni di “grave deprivazione materiale, un dato che nel 2010 era fermo al 6,9%”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi