ISTAT: FIDUCIA IMPRESE SALE A FEBBRAIO, STABILE QUELLA DEI CONSUMATORI

CODACONS: MA PEGGIORANO LE ASPETTATIVE SULLA SITUAZIONE ECONOMICA DEL PAESE. COLPA DEL CLIMA DI INCERTEZZA POLITICA

Bicchiere mezzo vuoto sul fronte della fiducia di imprese e consumatori. Se infatti cresce l’indice composito del clima di fiducia delle imprese che passa da 105,6 a 108,7, quello dei consumatori registra una flessione per la componente economica, con un peggioramento delle aspettative sia sulla situazione economica del paese sia sulla disoccupazione. Lo afferma il Codacons, commentando i dati forniti oggi dall’Istat.

“E’ evidente che il clima di incertezza politica pesa sulla fiducia dei consumatori e sulle aspettative per il futuro del paese – spiega il Presidente Carlo Rienzi – Non a caso il livello di fiducia dei consumatori relativo alla componente economica è sceso con l’avvicinarsi delle prossime elezioni e con la situazione di caos tra partiti politici, caratterizzato da alleanze fragili e continui scandali”.

“Le paure dei consumatori su temi importanti come la disoccupazione dimostrano la mancanza di fiducia delle famiglie nella politica italiana, incapace al momento di offrire garanzie su una reale crescita del paese, con effetti diretti sull’indice della fiducia” – conclude Rienzi.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi