IVREA, BONO – FRESC (M5S): “GIU’LE MANI DALL’OSPEDALE DI IVREA, METTERE IN SICUREZZA I SERVIZI CON ASSUNZIONI

Abbiamo letto con apprensione la notizia data dal sindacato Nursind rispetto alle manovre di un possibile depotenziamento dell’ospedale di Ivrea, riguardanti in particolare il reparto di Pediatria e Neonatologia nonché l’Emodinamica.

La cronica mancanza di pediatri dell’ASL è stata recentemente affrontata con una convenzione con la Città della Salute di Torino in scadenza a giugno. Vogliamo quindi sapere dall’Assessore Saitta e dal DG Ardissone quali prospettive future ci siano per la pediatria e anche l’emodinamica, difesa negli anni passati da possibili ridimensionamenti.

E’ evidente infatti, anche solo guardando rapidamente una mappa geografica, che l’ospedale di Ivrea è strategico per un territorio così vasto e così lontano da Torino, che riceve anche i flussi di mobilità dalla bassa Valle d’Aosta. Non è quindi accettabile nessuna ipotesi di ridimensionamento: non solo, l’ospedale deve poter avere adeguato personale suo proprio e non basarsi su convenzioni estemporanee con altre Aziende regionali.

Davide Bono, vicepresidente Commissione Sanità Regione Piemonte
Massimo Fresc, candidato sindaco M5S per Ivrea



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi