La beffa del jobs act nel Salento

LECCE – C’è una bella differenza tra ciò che viene propagandato dal governo e ciò che davvero sta succedendo nei luoghi di lavori. Gli effetti del jobs act, nel nostro territorio sono evidenti nel cambio della gestione degli appalti nei servizi pubblici, ad esempio. È il caso che abbiamo già denunciato, come Fp Cgil, della Monteco che, in maniera impropria e unilaterale, dietro una cosiddetta necessità di riorganizzazione del personale, ha demansionato i lavoratori e licenziato sei, tra coloro che avevano rifiutato di subire questa decisione. Il timore è che, se si permette che questo avvenga, anche altri cambi di appalto vengano gestiti in questo modo, mettendo a repentaglio il posto di lavoro di persone che operavano anche da 30 anni. Gli effetti del jobs act a danno dei lavoratori sono evidenti anche nel settore agroalimentare. Come segnalato dalla Flai molte aziende, soprattutto nel settore artigiano (pasticcerie, conserve) hanno interrotto i rapporti di lavoro per poi riutilizzare i lavoratori in base alla stagionalità. Cosa che succede anche nelle telecomunicazioni: aziende come Telecom dismettono lavoro, esternalizzando, allargando la platea di precari. Chi garantirà i posti di questi lavoratori, una volta esauriti gli sgravi fiscali? Una vera e propria beffa anche nei confronti dei lavoratori delle Terme di Santa Cesarea che si sono visti stabilizzare il contratto, da tempo determinato a tempo indeterminato part-time, ma che, oggi, vivono paradossalmente una situazione ancora più precaria da punto di vista economico. Questi lavoratori infatti, con un sistema di part-time verticale, riceveranno la retribuzione soltanto per sei mesi su 12, nei restanti sei mesi questi lavoratori non hanno nessun sostegno al reddito.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi