LA CASA DI RIPOSO DI MOMBARUZZO D’ASTI (119)

Occorre non dimenticare, in queste trattazioni di libri, quelli che – forse non direttamente inquadrabili nel tema letterario – ci parlano di azioni sociali fondamentalmente utili ed importanti. Per questo abbiamo voluto socializzare anche questo libri particolare, che ci parla di tempo ed anni dedicati al nostro prossimo bisognoso.

L’Ordine delle suore “Figlie di Nostra Signora della Neve” è sorto nel 1830, suore che accudiscono anziani ed ammalati ospiti della casa di riposo “Livia e Luigi Ferraris” di Mombaruzzo fin dalla sua fondazione (1965); ma seguono anche alunni delle scuole, bambini dell’orfanotrofio, e danno assistenza ai ragazzi dell’asilo della Piccola Casa del Sacro Cuore.

Ecco perché nel volume pubblicato in occasione del cinquantenario di nascita di questa benemerita fondazione, il loro nome viene citato a fianco di quello del professor Luigi Ferraris, fondatore della stessa casa di riposo.

L’interessante libro di Giuseppe Scaletta che vi presentiamo oggi: 1965-2015: il mezzo secolo della casa di riposo “Livia e Luigi Ferraris di Mombaruzzzo (AT)” è il ventunesimo scritto dall’autore, insigne mombaruzzese pluri decorato – con breve presentazione anche del cardinal Sodano – ha studiato, approfondito e riportato alla memoria personaggi, fatti ed aneddoti che Mombaruzzo non dimenticherà mai, e non solo i lodevoli meriti della citata casa di riposo che tanto bene ha dispensato.

Le reverende suore e i loro attenti superiori, il benefattore Ferraris e la sua antica casata, i vari documenti e atti ufficiali (compreso il regolamento della casa), le tante fotografie, incluse quelle della bella chiesetta di Sant’Ambrogio… tutto è ricordato, puntualizzato, esposto dall’autore con passione e con amore vero per le sue radici, che traspare visibilmente da ogni sua parola.

La felice pubblicazione fuori commercio – il cui eventuale ricavato in offerte è stato preventivamente destinato alla casa di riposo – comprende infine l’illustrazione degli interni e delle attività della struttura nata per 53 posti letto (con in più 4 letti per le suore e 5 per il personale di servizio, compreso il custode), ma successivamente ampliata per sopraggiunte, accresciute esigenze, negli anni, fino ad oltre 100 possibili ospiti.

Fatti salvi alcuni nomi indispensabili, queste note di presentazione non ne riportano – scientemente – tanti altri di persone, autorità civili e religiose comprese, che hanno direttamente o indirettamente contribuito o partecipato alla nascita – sotto varie forme – alla crescita ed allo sviluppo oltre che al consolidamento della casa di riposo di Mombaruzzo, di cui comunque si spera di aver fornito adeguata sintesi e sufficienti spiegazioni, così come del libro che ne celebra la fondazione il quale invece, giustamente e correttamente, ricorda praticamente tutti coloro che hanno lavorato intorno alla benemerita fondazione.

Questa scelta nasce dal timore di dimenticare qualcuno ma anche perché riteniamo che ciò che conta di più e resta fondamentale, è lo spirito altruistico e caritatevole di credenti e non che ha animato e permesso tutto questo.

L’esistenza e l’assistenza di questa casa sono da sempre finalizzati al bene supremo del miglioramento sociale, soprattutto degli ultimi – come direbbe papa Francesco – dei più poveri e dei più deboli, sempre accolti, assistiti e confortati tra quelle mura.

Lode quindi a questo spirito – a Mombaruzzo e dovunque esiste tra le persone – ed a tutti coloro che con questi intendimenti hanno agito e agiscono in tantissimi campi.

Franco Cortese Notizie in un click



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi