Pensioni, servono risposte concrete a partire dalla previdenza per i giovani

La Cgil di Parma rilancia il tema della riforma delle pensioni. Il 10 luglio una delegazione della Camera del Lavoro era presente al convegno di Roma con Susanna Camusso, e ha incontrato il Prefetto di Parma per portare le preoccupazioni sul tema previdenziale

“Pensioni: adesso riposte concrete”: è il titolo del convegno che si è svolto il 10 luglio 2018 nel centro congressi Frentani di Roma. A conclusione dell’iniziativa, il Segretario Generale, Susanna Camusso, ha rilanciato il tema della riforma previdenziale, chiedendo risposte concrete al Governo nella direzione indicata dalla Piattaforma sindacale unitaria discussa e sostenuta dai lavoratori e dai pensionati con una mobilitazione a cui va data continuità.

La Camera del Lavoro di Parma ha partecipato ai lavori con una delegazione a Roma e ha incontrato nella mattinata del 10 luglio il Prefetto di Parma per illustrare le motivazioni dell’impegno e le preoccupazioni sul fronte dei lavori gravosi, della condizione femminile e dei rumors sulle quattordicesime.

Particolare attenzione – è stato sottolineato nell’incontro con il Prefetto – deve essere rivolta ai giovani, riportando quanto espresso da Camusso: “il tema non è solo che cosa succede a coloro che sono vicinissimi alla pensione, anzi paradossalmente forse quella è la questione meno rilevante; la priorità è assicurare un sistema previdenziale ai giovani”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi