La moda veronese in sfilata in piazza dei Signori, successo di pubblico

Dai vestiti di sartoria ai gioielli, dalle scarpe alle t-shirt, dall’abito da cerimonia alla tuta sportiva, il glamour scaligero si è messo in mostra

Verona. Dalla tuba e redingote, la finanziera, per l’uomo elegante ai gioielli in tessuto di canapa. In piazza dei signori, ieri la sfilata Verona Fashion ha dato un saggio ai veronesi e numerosi turisti di come vestirsi in modo originale e in ogni occasione senza uscire della provincia scaligera.

Nata inizialmente per la promozione dell’artigianato, la manifestazione è organizzata per il secondo anno dalla Camera di Commercio in collaborazione con Apindustria Verona, Casartigiani Verona, Cna Verona, Confindustria Verona e Upa Confartigianato Verona.
“La moda è Made in Italy e rappresenta, quindi, – spiega il Presidente della Camera di Commercio di Verona, Giuseppe Riello – un volano importante per l’economia. Solo qui a Verona, il fashion system rappresenta la terza voce dell’export con 1,3 miliardi di vendite all’estero. Un comparto importante dell’economia veronese che conta realtà di caratura internazionale e un ricco tessuto di piccole imprese. In tutto sono 1300 di cui poco più della metà artigiane”.
Con la conduzione della speaker di radio RTL 102.5, Giusi Legrenzi hanno sfilato due aziende di abbigliamento sportivo, Brugi e Central project Sport. Il pezzo forte della serata sono stagli gli abiti su misura per tutte le occasioni, da donna e uomo di ben sei sartorie: Annalinda Di Lorenzo Sartoria, Il magnifico stile sartoriale, Sartoria Carlo Alberto Comerlati, Sartoria Cavour – Barba & Vergine, Sartoria Marchesini Giovanni e Sartoria Roberta. Sono poi sfilati completi e cappelli di Mar-ta Concept, Ricciolo Moda e Mepa alle maglie dell’Atelier Mancon, dai gioielli di Borsari alle produzioni di Art & Vanity di Mery Shahnazaryan. Non sono mancati gli abiti da sposa di Mode Pra’,  le t-shirt ispirate alla pop-art di Deborasenzalacca Art-Shirt realizzate con lo studio grafico di Gmg Press e l’anticipazione primavera estate 2017 delle scarpe Gugliemo Rotta.
Accanto alle 18 imprese hanno sfilato anche quattro sono scuole di moda: Italmoda di Antonella Tisato, Istituto di moda Melegatti, Istituto Moda e Design Le grand chic e Odm Fashion School. Una partecipazione importante che testimonia la vitalità del settore. Le scuole rappresentano un vivaio di stilisti, modellisti, figurinisti, sarti che alimenta il comparto contribuendo a mantenere viva la cultura e la tradizione della moda a Verona.

 



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi