LA MONTAGNA DEVE ESSERE UN BENE DA TUTELARE PETTINARI INTERVIENE SULLA RICETTIVITA’ TURISTICA DEL GRAN SASSO

“Non convince la nuova legge regionale sull’impianto dei tartufi pubblicata sul Bura, intervento 8.1.1. PSR 2014/20. Il solito pasticcio, poiché si sarebbero dovute differenziare le aree di intervento dando priorità alle aree e terreni svantaggiati delle zone interne e dei parchi, invece si butta tutto in un unico calderone senza una visione del territorio e delle sue peculiarità”. Il commento arriva dal consigliere regionale Domenico Pettinari, che continua “Vengono poi stabiliti criteri anomali e penalizzanti, minimo un ettaro in un unico corpo, per poter accedere ai benefici, quando la maggior parte degli agricoltori ha superfici minori di un ettaro. Quanto poi alla superficie massima ammissibile a finanziamento che è fino a 15 ettari , è una specifica del tutto inappropriata data la vastità dell’area e del relativo contributo. La priorità, semmai, andava concessa alle aree ricadenti nei parchi o nelle aree pre-parco.

“Non è più possibile perdere tempo” incalza Pettinari “in particolare, il Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga deve cambiare rotta ed uscire dall’immobilismo. Si ascoltino le richieste della popolazione locale, e non si operi in mancanza di lungimiranza e di programmazione, con l’unico risultato di bloccare lo sviluppo turistico del comprensorio con una visione antiquata e dannosa del turismo sul Gran Sasso La nostra montagna” conclude Pettinari ” deve funzionare 365 giorni l’anno, sviluppando la ricettività. Basterebbe, per iniziare, un ripopolamento di camosci D’Abruzzo nei comuni di Brittoli , Carpineto Nora- Corvara, Pescosansonesco, Bussi, nella misura consentita dal Piano d’Area, per attrarre in queste zone, un po’ di turisti”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi