La musica leggera italiana ricorda Lino Trezza, il giovane cantante di Salerno morto in un incidente al porto

Un  appuntamento spettacolare di rilievo nazionale contro la morte ed il terrore dedicato al giovane cantante che morì in un drammatico incidente al Porto di Salerno.  L’organizzazione: “Chiediamo al Presidente Vincenzo De Luca di essere vicino a questo momento culturale dedicato ai giovani e alla musica”. 
Salerno – “Questo non è un addio ma un arrivederci”.  Così recitava uno dei tanti messaggi su Facebook per Lino Trezza il 34enne morto tragicamente in un incidente di lavoro al Porto di Salerno.                          

Ebbene quel momento è arrivato. Il mondo dello spettacolo ha deciso , infatti, di ricordare quel giovane che amava tanto la musica, il lavoro , la famiglia e la Salernitana.

A Lino Trezza viene dedicata una sezione speciale all’interno del Premio nazionale “Penisola Sorrentina Arturo Esposito”®, evento firmato da Mario Esposito, che accenderà l’autunno di Piano di Sorrento raggiungendo , quest’anno, la 22esima edizione.

È un Premio ormai consolidato nel panorama italiano della cultura, che annovera nell’albo d’oro nomi illustri del giornalismo, della letteratura, dell’arte, della televisione come Francesco Cossiga, Walter Veltroni, Giancarlo Giannini, Pippo Baudo, Lino Banfi, Nicola Piovani, Roberto De Simone, Alberto Bevilacqua, Roberto Vecchioni, Leo Gullotta, Luca Barbareschi, Mario Orfeo, solo per citarne alcuni.

Dall’Organizzazione giunge anche un invito alle Istituzioni, in particolare al Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca:

“Chiediamo al Presidente Vincenzo De Luca di esserci vicino nel costruire questo momento culturale, questo ponte ideale tra Salerno e Sorrento nel nome della musica e dei giovani. Vorremmo lui, insieme con noi, sul palco dell’Evento per consegnare la prima statuetta dello speciale award musicale che porta il nome di Lino: un ragazzo semplice che amava cantare; che amava Salerno e che ha perduto tragicamente la propria vita al Porto di questa città, di inverno e di eterno, parafrasando il poeta Alfonso Gatto”.
 

Il premio musicale Lino Trezza non è solo una testimonianza di affetto e di ricordo verso il giovane morto a novembre del 2016 in circostanze drmmatiche, verso la moglie, i genitori, i tantissimi amici di Pellezzano e di tutta la regione Campania.

È una sfida alla morte che da personale si fa collettiva, un messaggio di comunicazione contro il dolore, le tragedie, i terrorismi, le paure.

È la musica contro il terrore, la battaglia contro ogni tipo di morte , anche quella spietata e vioenta che recentemente si è insinuata durante il  concerto di Manchester.

È un inno alla vita, un invito ai giovani  a non avere mai paura e a ritrovare sempre, attraverso la musica, un insostituibile strumento di aggregazione ed amicizia.

“Questo momento è concepito per la gente e per il grande pubblico che Lino amava.  È la voce umile e schietta del popolo che sa emozionarsi attraverso la musica e che attraverso la musica sente la gioia di vivere ”, afferma Massimo Marramao, produttore e distributore dei tour di alcuni dei principali protagonisti della musica leggera italiana, da Ron a Eugenio Finardi, da Fabio Concato a Bianca Atzei.  Egli era anche l’ex manager di Lino Trezza di cui dice: “Lino aveva una voce potente. Più potente della sua voce c’era però il suo cuore”.
Dopo il ricordo da parte dei tifosi della Salernitana durante la partita Salernitana- Vercelli e le sirene accorate delle navi del Porto che gli davano l’ultimo saluto è arrivato il momento per Lino Trezza di risalire, invisibilmente,  su un palco.

In compagnia dei giovani e della grande musica leggera italiana che egli amava.

mario esposito

 



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi