“La Provincia che orienta”

Ancora un’affluenza-record a “La Provincia che orienta”, il Salone dell’orientamento promosso per il sesto anno consecutivo da Palazzo Allende per aiutare i ragazzi di terza media – quest’anno 4.886 – e le loro famiglie nella fondamentale scelta della scuola superiore. Alle 15 erano già 3.500 i tagliandi distribuiti all’ingresso dell’Università dai ragazzi dell’indirizzo per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera del “Motti”, che anche quest’anno si sono fatti carico dell’accoglienza e, con le loro prelibatezze, anche di rendere più allettante l’impegnativa giornata di ragazzi e genitori. Letteralmente stracolma l’aula magna per la presentazione pomeridiana da parte dei dirigenti scolastici e gremiti gli spazi espositivi a disposizione tutte le scuole superiori e degli enti del sistema di formazione professionale: entro sera si prevede anche per quest’anno di raggiungere i cinquemila visitatori.

“E’ giusto che oggi vi troviate qui, in un luogo del sapere, per compiere una scelta sul vostro sapere: una scelta davvero importante, che se fatta bene e in modo ragionato rappresenterà per voi un investimento fondamentale per ciò che potrete fare di positivo nel vostro cammino”, ha detto ai ragazzi il presidente della Provincia di Reggio Emilia, Giammaria Manghi, aprendo la presentazione collegiale delle scuole e sottolineando la “centralità della scuola nell’impegno che quotidianamente, pur tra tante difficoltà, la Provincia di Reggio Emilia intende continuare a svolgere”.

“In questa provincia ci sono ottime scuole, che offrono indirizzi e curricula diversificati. Questo non significa che esistono scuole migliori di altre, non ci sono classifiche né garanzie per il successo formativo dei nostri ragazzi, ma solo scuole diverse – ha detto la vicepresidente della Provincia Ilenia Malavasi – Ognuno di voi ha abilità e talenti differenti che devono trovare nella scuola la possibilità di esprimersi, dovete trovare la scuola migliore per voi  e per il vostro futuro”. 

Per riuscirci, i ragazzi possono contare da tempo sulla Provincia e, come ha ricordato la funzionaria Paola Canova, in particolare sul servizio di orientamento Polaris che anche quest’anno, entro Natale, consegnerà a ogni studente di terza media una guida con tutte le informazioni utili per conoscere le nostre scuole e la loro offerta formativa e che offre anche consulenze individuali con personale preparato e formato in grado di fornire un supporto orientativo e risposte personalizzate alle esigenze dei ragazzi.

Sabato 12 dicembre il Salone fa il bis

Sabato 12 dicembre il Salone dell’orientamento farà tappa in provincia. L’iniziativa si svolgerà alle 15 contemporaneamente a Montecchio (istituto D’Arzo, via per Sant’Ilario 28/c); Guastalla (istituti Russell e Carrara, via Sacco e Vanzetti 1); Scandiano (istituto Gobetti, via della Repubblica 41); Correggio (liceo Corso in via Roma 15; convitto Corso in via Bernieri 8; istituto Einaudi in via Prati 2; liceo paritario D’Aquino in via Contarelli 3/5), mentre a Castelnovo Monti, l’attività di presentazione per le scuole superiori è prevista per le 14.30 al Teatro “Bismantova” in via Roma 75.  In tutte le sedi sarà presente un operatore di Polaris della Provincia per fornire informazioni.

Anche quest’anno, manifesti e volantini del Salone dell’orientamento sono stati realizzati praticamente a costo zero grazie alla progettazione curata dagli studenti dell’ indirizzo grafico del “Pascal” di Reggio Emilia e alla stampa effettuata dall’indirizzo grafico del “D’Arzo” di Montecchio e Sant’Ilario.

Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito della Provincia di Reggio Emilia www.provincia.re.it  oppure contattare il servizio Polaris, telefono 0522.444.855 e-mail polaris@provincia.re.it .

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi