Le “stanze segrete” di Vittorio Sgarbi aperte fino al 15 gennaio 2017

Una maxi proroga della mostra a Palazzo Campana di Osimo (Marche) con le opere della Collezione privata Cavallini-Sgarbi in seguito al grande successo di pubblico registrato dalla sua inaugurazione, avvenuta il 18 marzo scorso

Le “stanze segrete” di Vittorio Sgarbi, la mostra inaugurata lo scorso 18 marzo, con 150 opere della privata Cavallini-Sgarbi (scelte fra oltre 4.000), rimarranno aperte fino al prossimo 15 gennaio 2017. Con oltre 39.000 visitatori ad oggi, l’esposizione si è rivelata un vero e propio successo meritevole di una proroga. A comunicare la decisione sono stati il Sindaco Simone Pugnaloni e l’Assessore alla Cultura Mauro Pellegrini.
La mostra ha segnato picchi di grande affluenza in particolare nei mesi di marzo, aprile, maggio e agosto. Oltre al Ministro Dario Franceschini, a far visita all’esposizione si sono susseguiti una serie di personaggi noti: gli imprenditori Oscar Farinetti e Diego della Valle, Alessandra Ferruzzi e Carlo Sama, il celebre chef Gianfranco Vissani, il giurista Fabio Roversi Monaco, il Cardinal Menichelli, lo scrittore Moni Ovadia, l’attore Massimo Ghini.
Le stanze segrete, partendo dall’Aquila lignea di Niccolò dell’Arca e dalla Sacra famiglia di Cola dell’Amatrice, rappresentano un viaggio personale del collezionista Vittorio Sgarbi, che attraverso associazioni spericolate ha messo insieme lo splendido Ritratto di Ludovico Grazioli di Lorenzo Lotto, il Ritratto del legale Francesco Righetti del Guercino, il realismo assoluto della Cleopatra di Artemisia Gentileschi, il San Girolamo di Jusepe De Ribera, l’Allegoria del Tempo di Guido Cagnacci e La bottega dell’artista di Pietro Paolini.
Vittorio Sgarbi ha commentato: “sono felice che molti studenti,e molti altri curiosi, nelle Marche e da ogni parte d’Italia, possano conoscere non tanto le opere che io ho intercettato ,ma alcuni grandi, conosciuti e meno conosciuti, artisti che io ho amato e raccolto perché potessero parlare a tutti, più che essere la gioia di pochi. Una parte di me, e del mio gusto, che vivrà oltre di me”.
Mentre si è dichiarato molto soddisfatto anche Moreno Pieroni, Assessore al Turismo della Regione Marche, il quale ha sottolineato: “Il successo della mostra di Osimo conferma la strategia regionale di offrire al turista grandi eventi diffusi nel territorio come proposta di vacanza e di week end nelle nostre bellissime città d’arte. Fino a Gennaio 2017 ben tre grandi mostre sono visitabili a poca distanza l’una dall’altra. Oltre Osimo a pochi chilometri continua a Loreto fino all’8 Gennaio la mostra Maria Maddalena tra peccato e penitenza; a Senigallia il 28 ottobre apre al pubblico Maria Mater Misericordia e, a cura di Giovanni Morello, e Stefano Papetti (PALAZZO DEL DUCA)”.

Tutte e tre le mostre sono visitabili con un buono sconto distribuito nei centri IAT negli alberghi e scaricabile da eventi.turismo.marche.it

http://www.artemagazine.it

http://www.artemagazine.it/attualita/item/2619-le-stanze-segrete-di-vittorio-sgarbi-aperte-fino-al-15-gennaio-2017

“Miami meets Milano”, il commento del critico d’arte Vittorio Sgarbi

sgarbiSi rinnova per l’edizione 2016, l’atteso appuntamento della mostra internazionale di “Miami meets Milano” organizzata da Salvo Nugnes, manager della cultura e agente di nomi di spicco del panorama attuale. L’evento si terrà dal 30 novembre al 4 dicembre, all’interno dell’esclusivo hotel Victor di Miami Beach, in Ocean Drive, nel cuore della grande metropoli. Verranno allestite opere di talentuosi artisti contemporanei, italiani e stranieri, dando un’impronta cosmopolita alla libera espressione creativa di ciascuno. La mostra ha il contributo di Vittorio Sgarbi, di Josè Dalì, del Console Generale d’Italia, del Sindaco di Milano, del Sindaco di Miami, di Renato Manera della Fondazione Canova, del Presidente dell’Accademia di Belle Arti e molti altri. La mostra si svolge nel contesto della storica manifestazione “Miami Art Basel”, considerata la più importante del settore a livello mondiale, proprio per dare ulteriore visibilità e risonanza alle creazioni presenti in loco. Gli artisti esporranno con i grandi nomi dell’arte: Renato Guttuso, Gino De Dominicis, Filippo De Pisis, Antonio Canova, Mario Schifano, Sandro Chia, Afro, Josè Dalì, Fausto Pirandello, Gillo Dorfles, Dario Fo e molti altri.

L’organizzatore, Salvo Nugnes, intervistato per parlare dell’interessante iniziativa, ha spiegato: “A fronte del successo e dei tanti apprezzamenti di consenso, ottenuti lo scorso anno, abbiamo deciso di riproporre questo evento, che congiunge simbolicamente Miami e Milano, al motto trainante di rendere l’arte e la cultura accessibili a tutti e di tutelarne al meglio il loro prezioso valore”. E aggiunge “La miami1mostra offre un ponte di collegamento tra Miami e Milano, che permette poi di innescare una serie di vantaggiose occasioni anche per il futuro. Abbiamo coinvolto le principali rappresentanze istituzionali delle due città, che hanno prontamente fornito il loro contributo in supporto e hanno dato un forte sostegno elogiativo per il lavoro organizzativo, che stiamo portando avanti”. Tra gli autorevoli commenti, giunti a favore di “Miami meets Milano”, il critico d’arte VITTORIO SGARBI ha dichiarato “Seppur fisicamente lontane, Miami e Milano sono realtà accomunate dallo spirito cosmopolita e da una visione moderna e dinamica della dimensione aggregativa. L’occasione di pensarle e vederle unite in sodalizio, tramite questo evento, ha quindi una sua logica positività, per lanciare un forte messaggio, a sostegno e a dimostrazione dell’idea, che l’arte sia il linguaggio universale per eccellenza, in grado di essere comprensibile alla maggior parte delle persone. Apprezzo e appoggio l’iniziativa, nell’augurio che possa dare vita a situazioni stimolanti, favorendo una forma di confronto costante tra Miami e Milano, che si possa mantenere e incentivare nel tempo”.

(Christian Flammia)

 



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi