LEONCAVALLO, SARDONE: “ILLEGALITA’ NON SI PUO’ ACCETTARE, POSSIBILE DANNO ERARIALE”

“Il Sindaco Sala annuncia di voler procedere con la regolarizzazione del Leoncavallo. Un favore assurdo – commenta il consigliere comunale e regionale Silvia Sardone – che può far prefigurare un danno erariale visto che si vorrebbero concedere volumetrie in cambio di un immobile privato con il solo scopo di riassegnarlo a chi lo ha occupato illegalmente. E’ francamente scandaloso che il Sindaco inviti “ad accettare questa situazione”, volendo sanare una situazione di totale illegalità e anni di abusi e comportamenti fuori dalla legge. C’è in tal senso anche una possibile omissione di atti di ufficio. Rimango sbalordita di fronte alle priorità di questa amministrazione, totalmente lontana dalle esigenze dei cittadini ma pronta a fare un regalo, con i soldi dei milanesi, agli amici dei centri sociali. Finalizzare l’accordo con compensazioni inaccettabili e garantire un trattamento di favore a chi da anni non rispetta le regole sarebbe vergognoso e uno schiaffo ai tanti milanesi che quotidianamente si attengono alle norme e alle leggi. Inoltre Sala gira le spalle al quartiere di Greco, i cui residenti da anni si lamentano per i problemi di quiete pubblica, traffico e degrado legati alle attività illegali del Leoncavallo. Ci opporremo in qualsiasi modo a questa vergognosa operazione in consiglio comunale, questa giunta è piegata ai voleri e ai desideri dei centri sociali”



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi