“Lezioni di Storia”: alle radici del dialogo interreligioso

Domenica 22 ottobre è in programma il terzo appuntamento delle “Lezioni di Storia”. Al Teatro Sociale di Trento, alle 11, Amedeo Feniello analizzerà l’incontro tra l’Occidente di San Francesco d’Assisi e l’Oriente del sultano d’Egitto.
Le “Lezioni di Storia” proseguiranno fino al 26 novembre alternativamente a Trento (Teatro Sociale e Sala della Filarmonica) e Rovereto, presso il Teatro Zandonai, sempre alle 11, ingresso libero. Ideate dagli Editori Laterza, sono promosse dalla Provincia autonoma di Trento, dalla Regione autonoma Trentino-Alto Adige/Südtirol, dal Comune di Trento e dal Comune di Rovereto, e realizzate con il sostegno di Casse Rurali Trentine, Cavit, Dolomiti Energia e la collaborazione tecnica del Centro Servizi Culturali Santa Chiara.

Continuano gli appuntamenti con le “Lezioni di Storia”, quest’anno dedicate ai rapporti fra Oriente e Occidente. Domenica 22 ottobre, con inizio alle 11 al Teatro Sociale di Trento, è il turno di Amedeo Feniello, docente di Storia medievale presso l’Università degli Studi dell’Aquila e all’Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea del CNR, e del suo atteso contributo dal titolo “1219 – San Francesco e il Sultano”.
Ad essere rivissuto sarà uno dei più straordinari gesti di pace nella storia millenaria del confronto fra Islam e Cristianesimo, rappresentato dall’incontro fra il Povererello e la figura di spicco del mondo musulmano. Un colloquio che ancora oggi, a secoli di distanza, conserva i caratteri dell’eccezionalità tanto da essere considerato uno dei momenti salienti nell’opera di costruzione del dialogo interreligioso fra Oriente e Occidente.
Correva l’anno 1219 quando, nel campo crociato di Damietta, in Egitto, mentre Cristiani e Musulmani si fronteggiano aspramente, apparve una figura inaspettata. Povero, umile, scalzo e deriso dagli appartenenti alla sua stessa fede, Francesco d’Assisi decise di affrontare il sultano d’Egitto al-Kamil. Un incontro in cui il fanatismo e il pregiudizio cedettero il posto a un reciproco sforzo di conoscenza che resta ancora oggi emblematico.

Il programma proseguirà con “Marco Polo verso il Catai” (Vito Bianchi, Rovereto, 29 ottobre), “Cabala ebraica, Cabala Cristiana” (Anna Foa, Trento, 5 novembre), “Colombo: cercare l’Oriente attraverso l’Occidente” (Franco Farinelli, Rovereto, 12 novembre), “La moda guarda all’Oriente” (Maria Giuseppina Muzzarelli, Trento, 19 novembre), “Isis, nascita di un nuovo califfato” (Domenico Quirico, Rovereto, 26 novembre). Ingresso libero fino ad esaurimento posti. I biglietti potranno essere ritirati presso le casse dei teatri a partire dalle ore 10.
La partecipazione alle singole lezioni è valida ai fini dell’aggiornamento professionale dei docenti della scuola della Provincia autonoma di Trento. La frequenza di una lezione corrisponde ad un’ora di formazione.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi