LISTERIA: CODACONS CHIEDE DI BLOCCARE IMPORTAZIONI ORTAGGI FRESCHI E CONGELATI DA UNGHERIA

AZIENDE ALIMENTARI DISTRUGGANO PARTITE A RISCHIO. MISURA PRECAUZIONALE PER EVITARE FOCOLAI IN ITALIA

Le autorità sanitarie italiane devono bloccare le importazioni di ortaggi, sia freschi che surgelati, dall’Ungheria. A chiederlo il Codacons, dopo l’allarme Listeria scoppiato in Europa ed i ritiri di alcuni prodotti Findus.

“Anche se in Italia non è ancora stato registrato alcun focolaio, si rende indispensabile adottare misure precauzionali a salvaguardia della salute pubblica – spiega il presidente Carlo Rienzi – Per tale motivo chiediamo al Ministero della salute di disporre la sospensione delle importazioni di ortaggi, che secondo le prime analisi sarebbero il vettore della malattia, dai paesi a rischio come l’Ungheria, sia per i prodotti freschi che per quelli surgelati o congelati”.

Le autorità italiane devono inoltre vietare alle aziende del settore alimentare che commercializzano prodotti nel nostro paese di utilizzare per il momento partite di ortaggi provenienti dall’Ungheria, e distruggere quelle acquistate nell’ultimo periodo, fino a che l’emergenza non sarà definitivamente terminata – conclude il Codacons.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi