Luisa Regimenti (Lega): Cipro, Italia passo indietro davanti a blocco illegale turco

Ha vinto la Turchia, hanno vinto la prepotenza, il ricatto, il sopruso, ed è intollerabile. La Marina militare turca due settimane fa aveva bloccato l’imbarcazione dell’ENI al largo della costa sud orientale di Cipro, a circa 50 km dall’area designata per le sue perforazioni su licenza di Nicosia,e aveva minacciato di usare la forza. Di fronte a questo ricatto l’Italia ha ceduto. Il passo indietro è giunto dopo un ultimo tentativo di aggirare il blocco illegale turco, secondo il ministro cipriota dell’Energia Giorgos Lakkotrypis, perché dal governo italiano non abbiamo avuto alcun dettaglio. La nave è stata costretta a tornare indietro, ed entro qualche giorno partirà per il Marocco, come preannunciato ieri dall’amministratore delegato dell’Eni Claudio Descalzi. Quindi questa è la realtà italiana ed europea: accogliamo Erdogan con tutti gli onori, il dittatore viene anche ricevuto dal papa, ne ascoltiamo le pretese di entrare nell’Unione Europea in nome dell’Islam, gli regaliamo miliardi di euro per tenere fermi i profughi che arriverebbero in Germania, ed ora senza ritenere di minacciare qualcosa anche noi in risposta al suo illegale ricatto, ci vediamo e torniamo indietro ignominiosamente da una missione concordata e del tutto legale. Questa vergogna deve finire, la Lega al governo non consentirà più che l’Italia venga umiliata in questo modo.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi