Macfrut 2015: il Sindaco Lucchi si congratula con Renzo Piraccini per i risultati raggiunti: “Ottimo lavoro, proseguite così”

L’edizione 2015 di Macfrut  è stata davvero  da record, come confermano i 39mila visitatori che hanno varcato la soglia dei padiglioni fieristici di Rimini nei tre giorni di manifestazione. Un risultato mai toccato prima, e che aggiunge un tassello importantissimo al quadro tutto in crescita di Macfrut 3.2: 1000 espositori, di cui il 20% stranieri,  350 buyers internazionali,  33.000 metri quadri di superficie espositiva.

Alla vigilia dell’inaugurazione, il Presidente di Cesena Fiera Renzo Piraccini aveva preannunciato “un grande Macfrut, sicuramente il migliore della sua lunga storia”. Poteva sembrare solo un auspicio, magari un po’ azzardato. Ma chi conosce Renzo sa che le sue parole sono sempre dettate dal pragmatismo e dalla concretezza, e oggi che la rassegna ha chiuso i battenti, tutti possono constatare che la sua previsione si è avverata. A dirlo non sono solo i numeri, ma l’atmosfera positiva che si respirava fra gli stand, come ho avuto modo di constatare direttamente raccogliendo le valutazioni soddisfatte degli operatori.

Quando, oltre un anno fa, il timone di  Macfrut è passato nelle mani di Piraccini, gli affidammo il compito di rilanciare la manifestazione, soprattutto nella sua dimensione internazionale, per metterla in grado di fronteggiare le nuove sfide e l’avanzare di nuovi, agguerriti concorrenti. In questi mesi è stato svolto un lavoro intenso e sono state fatte scelte coraggiose, a cominciare da quella di trasferire Macfrut nel quartiere fieristico di Rimini – uno dei più moderni d’Italia –  per poter contare su una sede adeguata alle strategie di sviluppo perseguite. Ma alla fine i risultati sono arrivati e la nostra fiera ha confermato la sua leadership nel panorama delle rassegne dedicate al settore ortofrutticolo. E ciò ha un significato tanto più rilevante perché arriva in un anno particolare, con l’Expo che ha calamitato investimenti promozionali da molti operatori della filiera, erodendo il budget delle fiere tradizionali. Non tutti sono riusciti nello stesso intento, se è vero che solo pochi giorni fa è arrivata la notizia che un colosso come la Fiera di Milano ha deciso di rinviare al 2017 la manifestazione con la quale voleva entrare in concorrenza con la nostra rassegna.

E non a caso uso il termine ‘nostra’: Macfrut si è svolto a Rimini, in un’ottica di collaborazione intelligente con le migliori risorse offerte dal territorio romagnolo (in questo caso la struttura fieristica), ma la testa e il cuore rimangono e rimarranno saldamente cesenati, e Cesena Fiera continuerà a svolgere il suo ruolo in città, portando avanti al contempo anche il percorso di riqualificazione dei padiglioni di Pievesestina, di cui abbiamo già avuto una prima anticipazione con le rinnovate sale congressi.

A Renzo Piraccini e al suo staff le congratulazioni e il ringraziamento per l’ottimo  lavoro svolto finora e l’invito a proseguire su questa strada.

 



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi