MATERNITÀ SURROGATA. LO GIUDICE: LA DELEGAZIONE PD AL CONSIGLIO D’EUROPA RISPETTI LA POSIZIONE DEL PARTITO

“Leggo sulla stampa che alcuni parlamentari del Pd si apprestano a votare contro il rapporto De Sutter  in nome di una condanna senza sfumature della gestazione per altri, unendo il loro voto a quello delle destre europee e a paesi come l’Ucraina che prosperano sull’assenza di regole a tutela delle donne coinvolte.”

Così il senatore democratico Sergio Lo Giudice interviene in merito al voto che l’assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa si appresta a esprimere  sulla  relazione sui diritti dei bambini nati da maternità surrogata presentata dalla parlamentare belga De Sutter.

“Ricordo che il PD ha raggiunto con fatica una posizione comune, espressa nell’approvazione alla Camera della mozione Rosato ed altri il 5 maggio scorso.  In quel testo si dà conto dell’esistenza di pratiche di gestazione per altri fondate su criteri etici e di salvaguardia della libertà di tutti i soggetti coinvolti, si apre ad una riflessione sui diversi modelli di regolamentazione e si ribadisce che la piena tutela dei diritti dei bambini non deve essere subordinata a nessun’altra valutazione. Sono gli stessi criteri a cui è improntata la relazione De Sutter. Sarebbe incomprensibile che la delegazione Pd si muovesse in una direzione diversa facendo carta straccia di una sintesi faticosamente raggiunta.”

Sen. Sergio Lo Giudice



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi