Melendugno ha bisogno di noi

Melendugno ha bisogno di noi, i cittadini continuano a presidiare il cantiere della Tap dove giorno e notte, con sacrificio e tenacia, cercano di difendere il bene più prezioso, la nostra terra. Il Tap con il sostegno di questo governo ha ottenuto di bypassare qualsiasi autorizzazione e senza un progetto completo, procedendo imperterrita, incurante della voce di protesta del popolo fin troppo martoriato in questi mesi.

stamani 13 novembre sin dalle prime ore militarizzeranno la zona per dare il via ai lavori di scavo. Nei giorni scorsi hanno provveduto a capitozzare circa 1000 ulivi carichi di frutto, uno scempio! La situazione davanti al cantiere diventa ogni giorno più incandescente. Gli abitanti di Melendugno (ma anche turisti ignari di quanto accade), indipendentemente da dove si trovino e da dove siano diretti, vengono perquisiti, identificati, e talvolta bloccati senza alcun motivo apparente, addirittura all’interno del cimitero dove vanno a trovare i loro cari. Urge una partecipazione massiva e pacifica dei nostri attivisti e dei nostri portavoce, a testimonianza di quanto il MoVimento sia vicino ai cittadini e contrario (lo siamo da sempre) alla costruzione di questo gasdotto inutile e dannoso.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi