MELLARINI: “LO SPORT COME FATTORE DI SVILUPPO DEL TERRITORIO”

Il 6,5% del PIL provinciale prodotto dalla attività sportive

Le attività legate allo sport producono quasi il 6,5% del PIL provinciale, ovvero 1.068.196.242 euro (a fronte di un PIL totale di quasi 16 milioni e mezzo di euro), più del 4,1% rappresentato da agricoltura, silvicoltura e pesca e sostanzialmente identico alla quota delle costruzioni, pari al 6.6%. Molto più di quanto pesi a livello europeo, circa il 2,9% sul PIL dei Paesi UE. Sono i dati della ricerca “l’impatto economico dello sport in Trentino” presentata a Trento.
“La ricerca – ha evidenziato l’assessore allo sport Tiziano Mellarini – rappresenta un punto di partenza per costruire una vera e propria strategia territoriale per lo sport in Trentino. Fino ad ora – ha detto – le logiche di sviluppo sono state di tipo spontaneo e non guidato da una specifica progettualità, come sarà in futuro. I dati dimostrano come lo sport possa rappresentare un fattore di crescita per il territorio. Le istituzioni trentine sono disponibili a raccogliere la sfida di una progettualità di lungo periodo, che coinvolga pubblico e privato in un partenariato di idee, strategie e progetti operativi in grado di coinvolgere l’intero sistema
socio-economico, di focalizzare energie e risorse e di sviluppare al massimo il grande potenziale dello sport, quale motore di sviluppo e di dinamicità. Dunque la Provincia sta mettendo a disposizione gli strumenti più adatti per lo sviluppo del settore sportivo, per dare alle società un contesto in cui sia più agevole svolgere il proprio ruolo. La nuova legge sullo sport – ha detto Mellarini – conterrà anche questi aspetti, insieme ad altri interventi migliorativi della precedente disciplina, con l’obiettivo condiviso di dare qualità alla pratica sportiva, legandola maggiormente alle specificità del territorio. Verrà riconosciuto il ruolo sociale dello sport, come elemento indispensabile per l’educazione, il benessere psicofisico e come fattore di sviluppo delle relazioni sociali. E
verrà riconosciuta, anche attraverso i distretti dello sport – ha concluso Mellarini – la valenza economica di questo settore, ossia il contributo che può dare alla crescita”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi