Ministero dell’Ambiente, Enpa: apprezzamento per la nomina di Sergio Costa

L’Ente Nazionale Protezione Animali valuta positivamente la nomina del Generale Sergio Costa a ministro dell’Ambiente. Del nuovo ministro, Enpa apprezza l’impegno da sempre profuso nelle attività di prevenzione e di contrasto delle ecomafie e dei reati contro gli animali. Specie quelli legati al bracconaggio, che, per il nostro Paese, rappresenta una vera piaga anche per la contiguità con il mondo della criminalità organizzata.

«Siamo consapevoli che il ministro Costa è chiamato a un compito non facile, poiché, in materia di animali e ambiente, il nostro Paese ha urgente bisogno di voltare pagina rispetto all’esperienza, a nostro avviso negativa del suo precedessore, il ministro Galletti. Ma siamo certi che il ministro Costa – dichiara l’associazione – svolgerà il proprio incarico con la dedizione, la professionalità, la competenza che ne hanno da sempre contraddistinto l’azione. La sua storia personale è una solida garanzia».

Enpa auspica che nell’agenda politica del ministro, tra i tanti impegnativi compiti che lo attendono, un rilievo particolare abbiano la tutela del patrimonio boschivo e forestale italiano, messo sotto attacco anche da recenti normative sbagliate e pericolose, come il Testo Unico Forestale (Tuf); la piena tutela delle specie protette e particolarmente protette, tra cui lupi e orsi; la lotta a ogni forma di bracconaggio su scala locale e nazionale.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi