MOBILITA’. NASCE ABBONAMENTO INTEGRATO SOSTA E TRASPORTO PUBBLICO

Revisione del sistema delle tariffe per incentivare la mobilità sostenibile e contenere la congestione del traffico

Milano  – Favorire la mobilità integrata e sostenibile con riferimento in particolare ai city user e incentivare l’utilizzo dei mezzi e dei parcheggi di interscambio. Questo l’obiettivo della revisione del sistema tariffario della sosta a Milano che riguarda le strisce blu e le strutture dedicate.

Il provvedimento varato dalla Giunta è finalizzato a contenere la congestione del traffico nell’area urbana e contrastare l’innalzamento delle polveri sottili prodotte dall’uso dei veicoli privati anche attraverso la modifica del sistema delle tariffe negli oltre 83mila a striscia blu. Revisione che tiene conto del valore del suolo pubblico e della necessità di renderlo più disponibile a tutti i cittadini e non solo all’ingombro dei veicoli privati che invece possono fruire dei parcheggi disponibili nelle strutture. Quindi più spazio per i mezzi collettivi, sharing mobility, veicoli elettrici e a due ruote e più rastrelliere per le biciclette.

“Le proposte che abbiamo approvato oggi si aggiungono a una serie di provvedimenti che abbiamo messo in campo per incentivare la mobilità sostenibile e a basso impatto sulla qualità ambientale in città – dichiara Marco Granelli, assessore alla Mobilità e Ambiente -. Seguiamo l’esempio delle città europee e favoriamo l’integrazione fra l’auto privata e il mezzo pubblico attraverso una maggiore competitività degli abbonamenti che comprendono sosta e Atm. Disincentiviamo invece l’utilizzo ricorrente da parte dei veicoli privati di uno spazio pubblico sempre più prezioso che vorremo destinare ad altro”.

Fra le innovazioni più importanti il nuovo piano della sosta prevede un abbonamento scontato e valido per la cerchia extra-filotranviaria per chi integra sosta e abbonamento urbano Atm. Per chi sottoscriverà l’abbonamento integrato, il costo della sosta resta invariato (40 euro al mese e 400 euro l’anno) a patto che venga sottoscritto anche l’abbonamento ai mezzi pubblici (35 euro/mese e 330 euro/anno) per un totale di 75 euro al mese o 730 euro all’anno, sostanzialmente come per l’abbonamento Sitam di fascia media; un costo parametrato con abbonamenti diurni dei parcheggi di intersacambio.

In questo modo viene fortemente favorito l’uso della striscia blu della cerchia extra-filotranviaria come parcheggio di interscambio tra auto e trasporto pubblico.

Il piano varato oggi conferma la generale esenzione dal pagamento della sosta in strada dei residenti che possono parcheggiare gratuitamente negli spazi regolamentati.

Vengono sempre favoriti gli abbonamenti per i quali l’incremento è pari a  zero come per l’abbonamento integrato sosta/Atm e per l’abbonamento agevolato per chi svolge servizi di pubblica utilità nella cerchia dei Bastioni fino a meno della metà rispetto all’incremento previsto per la sosta singola.

Queste le nuove tariffe proposte per gli abbonamenti già esistenti: abbonamento ordinario della cerchia extra filotranviaria da 40 a 50 euro/mese e da 400 a 500 euro/anno; abbonamento agevolato della cerchia extra filotranviaria da 25 a 30 euro/mese e da 250 a 300 euro/anno; abbonamento agevolato della cerchia intermedia da 60 a 70 euro/mese e da 600  a 700 euro/anno.

Sempre nella cerchia dei Bastioni, per quanto riguarda l’abbonamento agevolato mattutino (dalle 8.00 alle 15.00) si passa da 70 a 80 euro al mese e da 700 a 800 euro all’anno; l’abbonamento agevolato serale (14.00-24.00) passa da 70 a 80 euro/mese e da 700 a 800 euro/anno. L’abbonamento per l’intera giornata passa da 120 a 140 euro al mese e da 1.200 a 1.400 all’anno.

Per quanto riguarda la sosta singola, la revisione va nella direzione di disincentivare la lunga permanenza e riguarda in modo equo e proporzionale tutte le cerchie.

All’interno della cerchia dei Bastioni la tariffa passa da 2 euro/ora per le prime 2 ore e 3 euro nelle successive, a 3 euro/ora le prime 2 ore e 4,50 euro per le ore successive nelle ore diurne dalle 8,00 alle 19,00, tutti i giorni.  Per le ore notturne, dalle 19.00 alle 24.00: da 2 euro/ora le prime 2 ore e poi gratis a 3 euro/ora nelle prime 2 ore e poi gratis.

Tra la cerchia dei Bastioni e la cerchia Filotranviaria si passa da 1,20 euro/ora a 2 euro/ora nei giorni feriali.

All’esterno della cerchia Filotranviaria si passa da 0,80 euro/ora a 1,20 euro ora, sempre nei giorni feriali dalle 8,00 alle 13,00.

Inoltre a San Siro viene introdotta la tariffa oraria di 1,20 euro/ora che diventano 2 euro/ora in caso di manifestazioni ovvero la tariffa unica di 7 euro passa a 10 euro.

Variazioni minime anche per il parcheggio dei bus turistici nelle aree individuate fuori dalla Ztl della cerchia dei Bastioni si passa da 6 euro/ora a 8 euro/ora.

Il nuovo sistema della sosta entrerà in vigore nei prossimi mesi, una volta completato l’adeguamento della segnaletica stradale e dei sistemi automatici per il pagamento delle tariffe.

 



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi