Monni (PD): “aspettiamo dimissioni segretario e vice”

Monia Monni, vicecapogruppo del Pd in Consiglio regionale: “se continuiamo con lo stesso metodo siamo destinati a commettere gli stessi errori”. La replica di Parrini: “”segno di profonda malafede, le dichiarazioni della consigliera”.
“Aspettiamo la direzione regionale di domani, e aspettiamo che si apra con le dimissioni del segretario e del vicesegretario, visto che la reggenza di questo partito è sempre stata una diarchia. Non è chiaro chiaro se ciò avverrà, valuteremo la nostra posizione e la nostra eventuale partecipazione a una reggenza sulla base di un’assunzione di responsabilità dell’attuale gruppo reggente”. Lo afferma Monia Monni, vicecapogruppo del Pd in Consiglio regionale, in vista della direzione regionale in programma domani pomeriggio che si riunisce dopo il risultato delle politiche per decidere la reggenza del partito toscano fino alla elezione del nuovo segretario che dovrebbe tenersi in autunno.
Monni rappresenta la parte del Pd toscano più critica rispetto alla gestione del partito da parte del segretario regionale Dario Parrini e del suo vice Antonio Mazzeo, e più dialogante con la sinistra interna ed esterna al partito. “Si è dimesso il segretario nazionale, assumendo su di sé ogni responsabilità, anche quelle che probabilmente non aveva – aggiunge -, e ci aspettiamo che anche in Toscana venga fatto. Se sarà così e si riparte da capo siamo disponibili a dare una mano a un processo di ricostruzione”. “Se invece non hanno sbagliato niente e non ci saranno dimissioni, allora possono continuare a guidare il partito come hanno fatto fino a ora”. Per Monni, “se continuiamo con lo stesso metodo siamo destinati a commettere gli stessi errori”.
“Leggo con sorpresa, e sono portato a ritenerle segno di profonda malafede, le dichiarazioni della consigliera Monia Monni, da mesi impegnata a seminare nel nostro partito polemiche sciocche e dannose come quella odierna. Non ha infatti alcun senso chiedere che si verifichi ciò che è stato già deciso e comunicato. Com’è noto, analogamente a quanto ha fatto il segretario nazionale, rassegnerò domani le mie dimissioni dinanzi alla direzione regionale”.
Lo afferma il segretario uscente del Pd toscano Dario Parrini, replicando al vicecapogruppo Dem in Consiglio regionale Monia Monni. “Le mie irrevocabili dimissioni comportano quelle dell’intera segreteria, della quale anche Monni fa parte, e l’insediamento di una reggenza – sottolinea in una nota -. Come comunicato il 6 marzo nell’ultima riunione della stessa segreteria e dei segretari territoriali, proporremo che la reggenza sia collegiale”.
Per Parrini, “siamo reduci da una pesante sconfitta elettorale. Dobbiamo rimetterci in marcia correggendo gli errori che abbiamo fatto. In un momento come questo servono responsabilità e unità, non atti divisivi e assai poco responsabili come quelli che da molto tempo vedono protagonista la consigliera Monni”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi