Moria di pesci nel fosso Cervia

Nel primo pomeriggio del 7 agosto, su segnalazione della Polizia Provinciale, operatori ARPAT hanno effettuato un’ispezione ambientale presso il fosso Cervia, tra Carbonifera e Torre Mozza al confine fra il comune di Piombino e quello di Follonica, dove erano presenti numerose carcasse di pesci galleggianti.

Le acque del fosso presentavano evidenti condizioni eutrofiche accompagnate da una elevata temperatura (35,5°C).

E’ stato effettuato il campionamento delle acque per la determinazione della densità e qualità del fitoplancton, della eventuale tossicità e degli idrocarburi.

Alcuni esemplari di pesci sono stati prelevati e messi a disposizione del Servizio Veterinaria della Azienda USL.

pesci morti nel fosso Cervia



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi