Musicogne, Musiche di legno

Cogne, 13-14-15 luglio 2017 – I edizione

www.cogneturismo.it
Un festival di musica folk e canzone, attento al territorio, dedicato a chi assapora la contemplazione e non ama la fretta. Tre giorni di musica, teatro, laboratori e presentazioni di libri, nella splendida cornice della Cogne vecchia.

Si comincia giovedì 13 luglio con un’anteprima teatrale, alle 21.15 nell’Auditorium della Biblioteca: Erika Urban porterà in scena un monologo dedicato alla tragica storia di Mia Martini, Ultima notte Mia. Mia Martini, una vita, tratto da un testo di Aldo Nove.

Venerdì 14 luglio il festival entra nel vivo dal pomeriggio. Alle 15, nello spazio intimo della piazzetta di rue dott. Grappein (di fianco alla chiesa) è di scena il duo chitarra-violino di Gilbert Impérial e Lautaro Acosta, con musiche dal repertorio classico fino a Piazzolla. Segue, alle 16.30 alla libreria Montagne di carta, la prima presentazione di Musicogne 2017, dedicata al libro di Antonio Fanelli Contro Canto. Le culture della protesta dal canto sociale al rap (Donzelli Editore), in collaborazione con l’Istituto Ernesto De Martino. Dialogano con l’autore Carlo Pestelli e Jacopo Tomatis.

Alle 18 ci si sposta negli spazi del fienile della Maison Gérad-Dayné, nel cuore della Cogne vecchia, per il concerto di Gigi Biolcati: fra i migliori percussionisti italiani, attivo da tempo con la Banditaliana di Riccardo Tesi, Biolcati presenterà il suo recente disco Da Spunda (Visage Music) con un one man show imperdibile, fra body percussion e bizzarri strumenti autocostruiti.

La sera, alle 21.15 nel cortile della Maison Gérard-Dayné, chiude la giornata l’incontro sardo-provenzale fra il duo Elva Lutza e il cantante nizzardo Renat Sette, fra le migliori proposte recenti della world music acustica, ascoltato in numerosi festival in tutto il mondo e alla prima data in Val d’Aosta.

Sabato 15 luglio la giornata comincia prima di pranzo: alle 11.30 si salirà allo Stambeccaggio, splendida area a distanza di una breve passeggiata dal centro di Cogne, per il concerto di Piero Sidoti. Cantautore di ispirazione teatrale, friulano, già vincitore di una Targa Tenco, Sidoti si esibirà con i fiati di Antonio Marangolo.

Il pomeriggio si divide invece fra le attività per i bambini – dalle 16 alle 18 presso il giardino della biblioteca comunale, a cura di altreArti JAM – e la presentazione del libro Bob Dylan. Il fantasma dell’elettricità, di Marco Rossari (add editore), alle 16.30 alla libreria Montagne di carta. Ne parlano con l’autore Carlo Pestelli e Jacopo Tomatis.

Musicogne chiude infine alle 21.15, in Piazza E. Chanoux, con il concerto di Lastanzadigreta: il collettivo torinese presenterà il disco Creature selvagge, fra strumenti strani, canzoni un po’ folk un po’ pop, acustiche ed elettriche, per una grande festa in piazza.

Musicogne è organizzato da Cogneturismo insieme ad altreArti, con il sostegno del Comune di Cogne.

I media partner sono Blogfoolk e il giornale della musica.

La direzione artistica è di Carlo Pestelli.
*In caso di pioggia, tutti i concerti all’aperto si svolgeranno all’Auditorium della Biblioteca; quello di Piero Sidoti, nel granaio della Maison Gérard-Dayné.
PROGRAMMA DETTAGLIATO
Giovedì 13 luglio

Ore 21.15 – Auditorium della Biblioteca

Ultima notte Mia. Mia Martini, una vita

Spettacolo teatrale con Erika Urban. Regia di Michele De Vita Conti. Testo di Aldo Nove

Erika Urban mette in scena un monologo dedicato alla drammatica vita di Mia Martini.
Venerdì 14 luglio

Ore 15 – Piazzetta rue dott. Grappein (di fianco alla chiesa)

(in caso di maltempo: Auditorium della Biblioteca)

Gilbert Impérial + Lautaro Acosta

Duo scavalcamontagne violino e chitarra, dalla classica a Piazzolla
Ore 16.30 – Libreria Montagne di carta

Presentazione del libro Contro Canto. Le culture della protesta dal canto sociale al rap, di Antonio Fanelli (Donzelli Editore), in collaborazione con Istituto Ernesto De Martino. Conducono l’incontro Carlo Pestelli e Jacopo Tomatis.
Ore 18 – Fienile della Maison Gérard-Dayné

Gigi Biolcati – Da spunda

Fra canzone piemontese, strumenti strani e body percussion, il maestro delle percussioni Gigi Biolcati presenta il suo lavoro solista Da spunda.

Ore 21.15 – Cortile della Maison Gérard-Dayné

(in caso di maltempo: Auditorium della Biblioteca)

Elva Lutza + Renat Sette – Amada

L’incontro fra il duo sardo Elva Lutza (chitarra e tromba) e la voce arcaica di Renat Sette, erede di una tradizione di cantori provenzali, è fra le migliori proposte della world music acustica degli ultimi anni, celebrata in numerosi festival e paesi.

Sabato 15 luglio

Ore 11.30 – Stambeccaggio

(in caso di maltempo: Fienile della Maison Gérard-Dayné)

Piero Sidoti + Antonio Marangolo

Già vincitore della Targa Tenco, Piero Sidoti propone un recital di canzoni intimo e dalla forte impostazione teatrale, accompagnato dai fiati di Antonio Marangolo.

Dalle ore 16 alle 18 – Giardino della biblioteca comunale

Laboratorio di improvvisazione musicale per bambini dai 6 agli 11 anni (i partecipanti saranno coinvolti nel concerto serale di Lastanzadigreta) e attività per i bimbi dai 3 ai 5 anni. A cura di altreArti JAM.
Ore 16.30 – Libreria Montagne di carta

Presentazione del libro Bob Dylan. Il fantasma dell’elettricità, di Marco Rossari (add editore). Conducono l’incontro Carlo Pestelli e Jacopo Tomatis.

Ore 21.15 – Piazza E. Chanoux

(in caso di maltempo: Auditorium della Biblioteca)

Lastanzadigreta – Creature selvagge

Strumenti strani, di recupero, inusuali sono al centro dello spettacolo del collettivo torinese Lastanzadigreta: un concerto di canzoni “selvagge” che coinvolge adulti e bambini.
I protagonisti

ERIKA URBAN

Veneta d’origine, vive e lavora a Milano, ma è allo Stabile di Torino che si è formata, ai tempi di Luca Ronconi. In teatro ha lavorato con molti dei maggiori registi italiani e nel cinema l’hanno voluta Marco Bellocchio, Lucio Pellegrini, Marina Spada e Peter Greenaway. Nel 2001 vince il premio come miglior attrice per il festival di Pisticci per il cortometraggio La colazione di Elena la Ferla.
PIERO SIDOTI

Vive e lavora a Udine ed è una delle voci più originali della canzone d’autore degli ultimi anni. L’influsso teatrale è un ingrediente fondamentale per capire il senso dei suoi due dischi, molto ben accolti dalla critica di settore e dal pubblico, e delle sue esibizioni. Nel 2010 si è aggiudicato la Targa Tenco come miglior opera prima con Genteinattesa.
GIGI BIOLCATI

Gigi Biolcati è uno dei più richiesti percussionisti italiani nell’ambito della world music e del folk. Ha collaborato con Cristiano De Andrè, Aida Cooper, Maurizio Martinotti. Con Alboran Trio ha pubblicato dischi per la prestigiosa etichetta tedesca ACT. Dal 2010 è parte della Banditaliana di Riccardo Tesi, forse il più importante gruppo di world music in Italia, e fonda lo Youlook Trio con Aldo Mella e Luisa Cottifogli. Nel 2015 è uscito il suo primo album solista, Da spunda, in cui fonde canzone dialettale, body percussion, invenzioni compositive e invenzioni di liuteria, che rendono i suoi show unici e divertenti.
ELVA LUTZA + RENAT SETTE

Il duo Elva Lutza (Nico Casu, tromba e voce, e Gianluca Dessì, mandola e chitarra) mette insieme la tradizione del folk, in particolare della musica sarda e balcanica, con i mondi del jazz e della chitarra acustica di stampo british. Vincitore del Premio Parodi 2011, il gruppo si è messo in luce nel panorama della world music italiana per l’originalità del sound. Renat Sette è un cantante nizzardo erede di una lunga tradizione di trovatori, fra i più carismatici vocalist provenzali. Il loro progetto insieme è un viaggio musicale intorno al mediterraneo, condotto con emozione, vigore e raffinatezza.
LASTANZADIGRETA

Dal 2009 Lastanzadigreta sperimenta sulla canzone, con un organico anomalo e concerti-spettacolo caratterizzati dalla ricchezza e dalla stranezza degli strumenti: il fulcro del suono (e del palco) è la grande marimba, insieme sostegno armonico e ritmico. Intorno, una selva di bidoni, tubi, strumenti di recupero, chitarre elettriche, acustiche, classiche, weissenborn, mandolini elettrici e banjolini, cigar box… Il primo album, Creature selvagge, è uscito alla fine del 2016, attirandosi l’attenzione della critica. Dal 2011 i componenti della band sono anche il cuore dell’Associazione Culturale altreArti, che si occupa di progetti didattici e musicali.
CARLO PESTELLI

Scrive canzoni da oltre vent’anni e ha una lunga esperienza di concerti in Italia e da qualche anno anche in Germania. All’attivo ha tre dischi e alcune produzioni teatrali. Nel 2014 ha fondato gli Ashville, gruppo country di cui è cantante e chitarrista. Nel 2016 ha pubblicato Bella ciao, libro sulla storia della celebre canzone.
JACOPO TOMATIS

Docente di Popular Music presso il DAMS di Torino, musicologo e critico musicale, Jacopo Tomatis ha pubblicato saggi e partecipato a libri sulla canzone italiana, francese, sul folk e sul pop. Come giornalista musicale, è redattore del “giornale della musica”, per il quale cura le sezioni dedicate al jazz, al pop e alla world music. Collabora inoltre con numerose riviste e siti.
ASSOCIAZIONE CULTURALE ALTREARTI

L’associazione culturale altreArti nasce nel giugno 2010 con la finalità di promuovere e divulgare lo studio, la diffusione e la conoscenza della musica e di ogni forma di espressione artistica, con attenzione particolare all’infanzia.

 



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi