Nasce Fondazione Bortolaso-Totaro-Sponga a Como dedicata al tessuto industriale

I fondatori sono volti noti, promotori di alcune delle più importanti iniziative legate all’arte del tessuto, come Miniartextil che si svolge in Italia e Francia. Il 26 gennaio 2018 a Como si sono riuniti per creare una nuova Fondazione, dedicata al tessuto industriale e alla fiber art, l’imprenditrice Nazzarena Bortolaso, l’artista e designer Mimmo Totaro e Giancarlo Sponga, marito di Marialuisa Sponga, fiber artist, scomparsa nel 2015. Presidentessa è Paola Re sua vice Chiara Anzani. La presentazione si è svolta il 7 giugno a Palazzo Mocenigo a Venezia, oggi importante sede del Museo del Tessuto e del Costume, che promuove la textile art contemporanea, anche grazie agli sforzi dalla sua direttrice Chiara Squarcina.
L’ARTE TESSILE CONQUISTA I GRANDI NOMI

Mimmo Totaro racconta che “la Fondazione nasce perché desidera storicizzare e conservare nella maniera migliore possibile il lavoro fatto in 30 anni di ricerca nel campo della fiber art contemporanea con Nazzarena e Giancarlo, anche attraverso l’organizzazione della mostra MINIARTEXTIL” e conclude “negli anni, proprio per questo evento espositivo abbiamo avuto come ospiti artisti del calibro di Magdalena Abakanowicz, GRau Garriga, Barbara Shawcroft, Fausto Melotti, Maria Lai, William Kentridge e molti altri. La nuova Fondazione sarà un porto sicuro dove fare confluire così tanto lavoro e materiale. Anche di tutti i giovani artisti sui quali ci stiamo concentrando negli ultimi anni”.
IL PROGRAMMA

In Italia il Made in Italy, soprattutto in campo tessile, è un prodotto di primaria importanza, per la sua storia e la sua tradizione; la presidente Paola Re commenta “l’ultima Biennale Arte di Venezia ha finalmente sdoganato la fiber art grazie alla presenza in mostra di artisti come Maria Lai o Ernesto Neto. Già nel 2015 era stato premiato con il Leone d’Oro alla carriera El Anatsui – ghanese, che a Como abbiamo ospitato già nel 2006 e nel 2017. Questo è per dire che oggi la fiber art ha spostato l’asse di attenzione richiamando molto interesse verso se stessa da parte di artisti, curatori e studiosi di tutto il mondo” e aggiunge che per il futuro della Fondazione “è tempo di dedicarsi con nuove energie a nuovi obiettivi, come ad esempio costruire l’archivio di tutte le opere e di tutti i materiali raccolti in tanti anni di lavoro, organizzare eventi in collaborazione con le più importanti gallerie e istituzioni museali del mondo in modo che la Fondazione possa trovare la propria strada per esprimersi ed essere allo stesso tempo un luogo di crescita e confronto aperto a tutti.” In occasione della presentazione a Palazzo Mocenigo sono stati esposti quattro lavori di Marialuisa Sponga – Viaggio in Gallura, 1985; Fiore enigmatico, 2007; Fiore roteante, 2007; Galassie di stelle nane, 2009 – e uno di Mimmo Totaro In-difesa, 1995. Quest’ultimo, artista fiber artist e designer, ha progettato il logo della Fondazione. L’evento di apertura è previsto per il 7 settembre.

– Valentina Poli



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi