NEGARE, ATTENUARE, ALLONTANARE LA REALTA’…

STEFANO

IN UN TITOLO DI REPUBBLICA.IT (“FURGONE SU FOLLA”: QUINDI IL FURGONE HA DECISO DA SOLO DI MUOVERSI?), LA DINAMICA MENTALE E CULTURALE DELL’ESTABLISHMENT MEDIATICO E ISTITUZIONALE.

NEGARE, ATTENUARE, ALLONTANARE LA REALTA’…

E INVECE – NONOSTANTE QUESTO VELO – IL TERRORE JIHADISTA E’ GIA’ NELLA NOSTRA PSICHE: LO MOSTRA IL CAOS DI TORINO, CON CENTINAIA DI FERITI PRODOTTI DA PANICO E PAURA PROFONDA.

LA PROSSIMA TAPPA SARA’ DARE LA COLPA A TRUMP? MA IL SUO “DRIVE THEM OUT” E’ L’UNICA RISPOSTA SERIA.

NON SI PUO’ ESSERE LIBERALI CON I NAZISTI, TOLLERANTI CON I JIHADISTI…

Vi propongo oggi il titolo che per larga parte della giornata di ieri campeggiava sulla pagina di apertura di Repubblica.it.

“Furgone su folla”: come se un furgone avesse deciso autonomamente di muoversi, come se fosse possibile “spersonalizzare” l’atto terroristico, ridurlo più o meno consapevolmente a “incidente”.

In questa sintesi infelice, c’è una dinamica mentale e culturale di un pezzo di establishment mediatico e politico: attenuare, negare, allontanare la realtà. Che invece è fin troppo chiara: il nazi-islamismo, forse sulla via della sconfitta in casa propria.

Nonostante il velo politico-giornalistico, la consapevolezza popolare c’è. Lo dimostra il caso di Torino, dove un petardo e un minimo di panico hanno prodotto in pochi minuti centinaia di feriti.

La prossima tappa quale sarà per gli strateghi del politicamente corretto? Elementare, Watson: spostare l’obiettivo su Trump, “divisivo”, che non collabora con gli altri leader occidentali, eccetera.

Eppure – piaccia o no – proprio il “drive them out” trumpiano è l’unica risposta seria sul terreno. Occorre cacciarli, o alternativamente imprigionarli, comunque metterli in condizione di non nuocere.

Non si può essere liberali con i nazisti, tolleranti con i jihadisti, pensare che il nostro (sacro, sia chiaro!) armamentario giuridico tradizionale debba rimanere intatto dinanzi al nazi-islamismo. Almeno, è arrivata l’ora di discuterne in modo razionale, smettendo di chiudere gli occhi.

APPUNTAMENTI

Oggi alle 18 sarò a Piacenza (Piazza Duomo, Trattoria dell’Orologio) ospite dell’Associazione Liberali Piacentini “Luigi Einaudi”, a sostegno della candidata sindaco del centrodestra Patrizia Barbieri.

Domani, martedì, alle 11.30, sarò ad Alessandria (presso il salone di rappresentanza della “Basile”, Via Tortona 71), a sostegno del candidato sindaco Emanuele Locci e della lista di Direzione Italia.

on. daniele capezzone

QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO?
CONDIVIDILO SUI SOCIAL, VIA MAIL E WHATSAPP

Devi essere autenticato per inviare un commento Login

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.