Nicola Fratoianni (Liberi e Uguali): Da Salvini e i suoi troppi messaggi incendiari di odio e razzismo

“È finita, è finita, devi morire in galera. È arrivato Salvini, ti devo fare un culo così” (alcuni carabinieri, poi arrestati a Napoli per aver accusato falsamente di terrorismo un giovane di origine ghanese)
“Ti brucio vivo, bastardo islamico di merda. Stai zitto marocchino del cazzo che ora ti posso anche ammazzare adesso che è andato su Salvini “
(Un imprenditore della Val Rendena in Trentino verso un proprio dipendente)
“A Torino un giovane profugo aggredito e picchiato da 2 italiani.”
“Questo il bilancio, parziale, della settimana appena trascorsa tratta dalle cronache giornalistiche. Episodi clamorosi, certo, che però dovrebbero far riflettere tutti: sopratutto coloro che, dai loro incarichi istituzionali, continuano a lanciare, quotidianamente,
al Paese, messaggi incendiari e di odio. “
Lo afferma Nicola Fratoianni di Liberi e Uguali.
“Salvini e suoi seguaci – conclude Fratoianni – si fermino: si è superato ormai il livello di guardia…”



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi