“Nidi gratis e contributi per i padri separati. Così la Lombardia tutela la famiglia”

Romeo (LN): “Nidi gratis e contributi per i padri separati. Così la Lombardia tutela la famiglia”

MILANO – “Nidi gratis e contributi per i genitori separati sono due delle misure centrali con cui Regione Lombardia viene incontro ai bisogni delle famiglie”. Lo dichiara il Capogruppo del Carroccio Massimiliano Romeo. Che spiega: “Nello specifico, abbiamo riconfermato, per il periodo settembre 2017 – luglio 2018, la misura dei nidi gratis con uno stanziamento di 32 milioni di euro, in maniera tale da consentire alle donne la prosecuzione o l’entrata nel mondo del lavoro in un periodo economicamente critico come quello attuale”.

“Grazie all’interessamento della Regione”, prosegue Romeo, “è stato possibile azzerare la retta pagata dalle famiglie lombarde consentendo la frequenza dei figli nei nidi pubblici o privati convenzionati”.

“Regione Lombardia”, aggiunge il consigliere regionale del Carroccio, “è poi intervenuta per aiutare in maniera concreta i genitori separati in difficoltà economica, con un contributo a sostegno del contratto di affitto. Il contributo è pari al 30% del canone di locazione e la domanda può essere presentata direttamente dal genitore in tutte le ATS (Agenzia di Tutela della Salute) della Lombardia”.

“A differenza dello Stato centrale, totalmente assente, la Lombardia ribadisce con i fatti la propria attenzione nei confronti delle politiche familiari”, conclude Romeo.

Alfredo Lissoni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi