Non chiedere. Gioacchino Pontrelli a Roma

Galleria Francesca Antonini, Roma ‒ fino al 5 maggio 2018. La galleria romana accoglie tutti i nuovi lavori dell’artista salernitano. Ponendo l’accento su una tecnica pittorica molto accurata.
Gioacchino Pontrelli, Segreto, 2018La galleria romana di Francesca Antonini ospita per la seconda volta, dopo la personale del 2014, i lavori di Gioacchino Pontrelli (Salerno, 1966): l’idea di base della mostra è di raccontare le opere presenti senza sovrastrutture.
Il titolo, Non chiedere, è un invito a lasciarsi affascinare dal quadro, dai colori, è un invito a non cercare per forza un significato, al non far diventare l’assistere a una mostra una esaminazione scientifica, ma è un suggerimento a godersi semplicemente le opere esposte senza l’ossessione di trovare un significato intrinseco o nascosto.
I quadri presenti in mostra sono contraddistinti da una tecnica molto accurata e da una padronanza del colore che caratterizza il fare di Pontrelli: fiori e drappeggi in stile settecentesco si fondono con colori verde acido o fucsia, sfondi iperrealistici riflettono nuvole e cromie che rimandano a un mondo fantastico.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi