Nuovo bando “case popolari”: dal 19 febbraio la presentazione delle domande

A partire da lunedì 19 febbraio e per dodici settimane, fino a venerdì 11 maggio, sarà possibile presentare domanda per richiedere una casa “popolare”. Sono queste le scadenze previste dal nuovo Bando generale del Comune di Torino per la raccolta dei moduli che, per il prossimo quadriennio, consentiranno di definire le graduatorie finalizzate all’assegnazione in città degli alloggi di edilizia sociale.

Le domande di partecipazione al Bando generale dovranno essere compilate su moduli predisposti dal Comune, che saranno distribuiti gratuitamente dal 19 febbraio presso le sedi di ogni Circoscrizione, il centro di raccolta di corso Peschiera 193, i servizi Informacittà e Urp di piazza Palazzo di città 9/A e la sede ATC in corso Dante 14. I moduli saranno, inoltre, reperibili sul sito web della Città all’indirizzo www.comune.torino.it/informacasa.

Il modulo di domanda, firmato e munito di marca da bollo da 16 euro, dovrà poi essere consegnato a mano dal richiedente o da un familiare convivente o un terzo incaricato (presentando una delega firmata e una copia del documento d’identità del richiedente) al centro di raccolta di corso Peschiera 193 dal lunedì al giovedì con orario 8.30 alle 15.30 e il venerdì dalle 8.30 alle 13 (qui è fornito anche un servizio di aiuto per la compilazione dei moduli) oppure in busta chiusa alla sede comunale di via Corte d’Appello 10, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.

La domanda può anche essere spedita via posta in busta chiusa (allegando una copia del documento d’identità), con raccomandata e avviso di ricevimento, indirizzata a Comune di Torino, Bandi e Assegnazioni, via Corte d’Appello n.10, 10122 – Torino.

Tra i requisiti indispensabili per poter partecipare al bando, vi sono quelli di risiedere o prestare regolare attività lavorativa a Torino da almeno tre anni, avere un reddito Isee non superiore a 21.034,41 euro (è necessario presentare il modello Isee in corso di validità) e non essere proprietari di un alloggio adeguato per dimensioni e caratteristiche alle esigenze del nucleo familiare.

Il nuovo Bando è il settimo in ordine di tempo dal 1995 ad oggi, cioè da quando le assegnazioni vengono effettuate sulla base di graduatorie stilate considerando i requisiti indicati, per l’appunto, da un bando generale. Attualmente nel comune di Torino gli alloggi di edilizia sociale sono quasi 18mila e ogni anno vengono assegnati circa 550 appartamenti.

PUNTEGGI, GRADUATORIE E ASSEGNAZIONI

Alle domande, sulla base delle autocertificazioni dei richiedenti, viene attribuito un punteggio secondo quanto disposto dalla normativa regionale in materia. A inizio luglio gli uffici comunali dell’Area Erp Bandi e Assegnazioni pubblicano un elenco provvisorio delle domande raccolte, ordinate per punteggio. Eventuali ricorsi, per segnalare errori materiali, possono poi essere presentati per iscritto dal 2 al 20 luglio al Centro raccolta di corso Peschiera 193. L’elenco generale definitivo ordinato per punteggio è approvato ad ottobre. Successivamente, un’apposita commissione stila la graduatoria definitiva e le assegnazioni avvengono in base ai punteggi e alla disponibilità di appartamenti.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi