Omaggio al poeta Zanier

mercoledì 30 agosto

✓ ore 10.30, Biblioteca Civica, se provo, riesco, laboratorio di letture animate con attività manuali per l’infanzia (4-8 anni)

✓ ore 18, Biblioteca Civica, Omaggio a Leonardo Zanier

✓ ore 18. 30, piazzetta Cavour, La città narrata, Pordenone attraverso gli occhi degli scrittori che l’hanno raccontata, visita guidata con Susi Moro

✓ ore 20. 30, Parco di San Valentino Il suono del sociale, Alter Ego

✓ ore 21, Convento di San Francesco, Femminile plurale. Personalità di donne illustri in parole e musica con le Simple Voices

✓ ore 21.15, via Pontinia, Teatro per non dimenticare, El Falò con Gruppo Teatro Pordenone

PORDENONE – Proseguono in biblioteca civica i laboratori per l’infanzia, Mercoledì 30 agosto alle 10.30 è la volta di “Se provo riesco. Officina di …suoni e rumori, laboratorio di letture animate con attività di sonorizzazione per bambini da 4 a 8 anni a cura di Lara Turchetto (max 15 iscritti, per prenotazioni tel. 0434 392971, lun-sab 15-19). Il laboratorio è strutturato in modo giocoso e creativo e intende accompagnare i bambini alla scoperta delle relazioni che esistono fra i testi e la musica, attraverso l’ascolto di storie ricche di suoni, lette dal narratore e accompagnate da interventi sonori prodotti con il corpo e con semplici strumenti dai bambini, per imparare giocando le incredibili potenzialità narrative della musica. Nell’incontro di mercoledì 30 agosto uno stupefacente gallo tenore sveglia ogni mattina il piccolo villaggio. Ma gli anni passano e il gallo si fa ormai anziano, fino a spegnersi dolcemente. Chi mai potrà sostituire una voce così melodiosa ma al contempo così potente? Si aprono le audizioni, e uomini e animali tentano la fortuna. La lettura animata sarà seguita da attività canore e percussive. Il 29 aprile scorso è morto, all’età di 82 anni, Leonardo Zanier, uno dei più noti e letti autori friulani, cantore della Carnia e dell’emigrazione, già dirigente sindacale della Cgil. In lui convivevano la passione per la scrittura e l’impegno politico e sociale. Molte delle sue raccolte di versi sono state musicate e tradotte nelle principali lingue europee. Per ricordare la sua figura mercoledì 30 agosto alle 18 nella Sala Conferenze della Biblioteca civica si terrà un incontro a cura di Paolo Venti in collaborazione con l’Associazione culturale Media Naonis, che prevede la partecipazione di Bepi Mariuz, un intervento di Marco Casolo e l’intermezzo musicale di Patrizia Bertoncello, che eseguirà alla chitarra testi del poeta o comunque legati al suo contesto culturale. Leonardo Zanier, nato nel 1935, era originario di Maranzanis di Comeglians, ma aveva vissuto in Italia, Marocco e Svizzera intrecciando sempre lavoro, poesia, ricerca, scrittura e impegno politico sociale. E’ stato un poeta molto apprezzato da lettori e critici, molte delle sue raccolte sono state tradotte nelle principali lingue europee. Pur vivendo da molti anni in Svizzera era sempre rimasto attaccato alla sua terra d’origine, alla lingua friulana in cui continuava ad esprimere la sua anima più vera. Proprio per amore della Carnia era diventato il più attivo promotore e sostenitore dell’Albergo Diffuso, un modo diverso e collettivo di ospitare gli ospiti inserendoli anche nel tessuto culturale e nel mondo delle tradizioni del territorio. Tanti i temi affrontati nelle sue poesie, da quelli civili e politici a quelli sociali, dal mondo individuale a quello collettivo e popolare. L’ultima produzione poetica, prima dell’aggravarsi dei suoi mali, è stata Il dolore e la grazia realizzato con l’artista e amico Marco Casolo, per Media Naonis Edizioni. Si chiude con un appuntamento un po’ diverso dal solito mercoledì 30 agosto il ciclo di visite guidate alla città, che quest’anno ha toccato anche i quartieri, a cura di Susi Moro per l’estate in Città. Partendo da piazzetta Cavour dove il ritrovo è fissato alle 18.30 si andrà alla scoperta di Pordenone attraverso gli occhi degli scrittori che l’hanno raccontata. L’itinerario si propone dunque di visitare alcuni luoghi della città che sono stati descritti, raccontati, cantati da poeti, narratori e storici nel corso dei secoli. Marcello Filosseno (sec.XV-XVI) compone un sonetto che esalta Pordenone per l’abbondanza delle sue acque ma nel contempo rivolge il suo canto all’amata, appartenente alla famiglia Mantica. Nella Cronaca di Pordenone dal 1432 al 1544 Sebastiano Mantica narra i drammatici eventi legati all’arrivo in città del condottiero Bartolomeo Liviano d’Alviano. In epoca più recente Gabriele D’Annunzio nel Notturno cita uno dei caffè cittadini ed Ernest Hemingway accenna a Pordenone in Una storia molto breve contenuta nei Quarantanove racconti. Non mancheranno i riferimenti alla poesia vernacolare di Ettore Busetto che tanto spesso ha cantato la sua Pordenone. Mercoledì 30 agosto alle 21 nel Convento di San Francesco per l’estate in Città il coro femminile Simple Voices, presenta la serata Femminile plurale, dedicata a personalità di donne illustri in parole e musica. Verranno cantati e letti brani di Margherita Hack, Miriam Makeba, Billie Holiday, ricordando anche attrici come Audrey Hepburn e Marylin Monroe sotto la direzione di Maria Laura Scomparcini. Voce conduttrice: Maria Rosa Da Pieve. Voci narranti: Annabel Cavalida, Marta Raminelli, Dominique Renè, Maria Laura Scomparcini. Immagini: Veronica Baldi, Maria Laura Scomparcini. Il coro femminile Simple Voices nato nel 2002, ha costruito negli anni un repertorio composto da spiritual gospel, vocal pop, genere etnico, brani di musica leggera italiana e internazionale. Con la direzione delle Maestre Federica Lucchese fino al 2010, e Ambra Tubello fino al 2013, partecipa a eventi locali e nazionali di certo rilievo, come la Rassegna Corale in Val Pusteria (2005), la 32^ edizione di Venezia in Coro (2008), alla 10^, 11^ e 12^ edizione di Cori in Festa e alla 1^ e 2^ edizione di Tutticori a Casarsa e Pasiano. Festeggiando il decennale della propria fondazione nel 2012 registra il primo CD, Sounds Tracks. Dal 2013 prosegue il proprio cammino avvalendosi della direzione e dell’insegnamento della Maestra Maria Laura Scomparcini. Nel corso dello stesso anno il coro accoglie a Porcia l’allora Ministra dell’Integrazione Cecile Kyenge e partecipa ad ” Azzano Vintage” con repertorio anni ’50; come prova di versatilità collabora poi al concerto rock “Jon Lord Forever”, mentre ritorna alla tipicità del proprio genere partecipando alle rassegne corali organizzate dall’ USCI di Pordenone. A giugno 2017 partecipa alla 20^ edizione del festival corale internazionale dell’Alta Pusteria. Il 2017 vede anche l’uscita del secondo CD intitolato Simple Notes che raccoglie il nuovo repertorio preparato sotto la direzione di Maria Laura Scomparcini. Si chiude con un evento speciale fuori programma mercoledì 30 agosto alle 21 la rassegna il Suono del sociale nel parco di San Valentino (che verrà riaperto nel pomeriggio dopo la chiusura per manutenzione). A dare fuoco alle polveri sarà la rock ‘n roll band Alter Ego, ovvero Alberto Magaraci, Emanuele D’Alfonso e Paolo Turchetto. Attiva dal 2011, ha saputo distinguersi per la potenza di un sound virtuoso e valvolare e una amalgama del suono molto ricercato, con influenze Punk, Surf & Rockabilly. All’attivo hanno due cd. Ultimo appuntamento con il Teatro per non dimenticare a cura del Gruppo Teatro Pordenone per l’Estate in Città mercoledì 30 agosto alle 21 in via Pontinia. Verrà messo in scena El falò due atti e un intermezzo di Luciano Rocco con la regia di Andrea Chiappori. Nella serata del falò, una famiglia vive l’attesa di un grande momento: il ritorno del figliol prodigo che, nelle aspettative di tutti, dovrà pareggiare i conti in sospeso con il passato. Un’attesa che mette però in moto gelosie e vecchi rancori mai sopiti, e rivela gli interessi più gretti e le brame più meschine di un’umanità ottenebrata dai “schei”. El falò si dimostra, alla fine, una burla che mette a nudo la mediocrità dell’animo umano, in un mondo per il quale pare non esservi speranza di riscatto. E’ anche in questo che sta l’attualità del testo; ma si ride, ci si diverte e, come spesso accade nelle commedie di Rocco, si riflette su una realtà sempre così presente ma anche, così grottesca.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi